Igor il russo e Ezechiele Feher: la doppia identità del Killer ricercato

Il serial killer che ha ucciso due persone nella zona di Ferrara avrebbe una doppia identità. Le Forze dell'Ordine, intanto, continuano le ricerche in Emilia-Romagna.

Ferrara, si cerca il serial killer che avrebbe una doppia identità. L’uomo, che risponderebbe ai nomi del russo Igor Vaclavic e di Ezechiele Norberto Feher, ha ucciso una guardia e un poliziotto. In questi giorni ci sono stati due omicidi, uno a Budrio e a Mezzano che hanno come colpevole un’unica persona che sarebbe di fuga proprio in questi momenti nelle zone dell’Emilia Romagna.

Il primo ad aver perso la vita per mano di questo killer dalla doppia identità è stato Davide Fabbri, un barista di Budrio che sarebbe stato freddato una settimana fa. L’altra vittima, invece, sarebbe una guardia ecologica nel Mezzano che è stata uccisa sabato scorso. Tante forze di polizia stanno indagando sui due omicidi e, inoltre, stanno continuando le ricerche del fuggitivo.

LA DOPPIA IDENTITÀ DEL SERIAL KILLER

Il killer, comunque, pare che abbia due identità. Una è quella di Igor Vaclavic di cittadinanza russa mentre l’altra sarebbe serba, di Sobotica, e risponderebbe al nome di Ezechiele Norberto Feher. C’è, inoltre, anche un profilo Facebook che parrebbe non essere falso in cui sono presenti foto e selfie quasi come fosse un turista in giro fra le bellezze di Ferrara del serial killer dalla doppia identità.

Peraltro l’assassino avrebbe anche una foto con Don Antonio Bentivoglio che è il cappellano del carcere dell’Arginone a Ferrara con il quale aveva un rapporto di amicizia: l’omicida stesso, sotto la foto, ha infatti scritto: “Un grande amico”. Tutti questi indizi fanno pensare al fatto che il profilo sia reale e che si tratti della stessa persona. In questo momento il fuggitivo è in seguito dalle Forze dell’Ordine che lo stanno cercando per le terre emiliane fra Argenta e Molinella. Nelle scorse ore è stato rinvenuto una sorta di nascondiglio del killer che presentava alcuni viveri.