Incendio Camper a Roma Doloso: si cerca l’autore

Si cerca l'autore dell'incendio al camper in cui viveva una famiglia rom. Il veicolo era parcheggiato all'esterno di un centro commerciale nella zona di Centocelle, a Roma. In merito alla vicenda ci sarebbero delle prove che potrebbe aver incastrato l'assassino.

Nella notte è andato a fuoco, a Roma, un camper con all’interno una famiglia rom. Si tratterebbe di un incendio di natura dolosa e pare che le forza dell’ordine abbiano individuato il possibile autore del rogo che ha causato tre vittime. A perdere la vita tre sorelle: una ragazza di 20 anni e due bambine di 8 e 4.

L’incendio, avvenuto nella Capitale d’Italia alle 3 di questa mattina, pare essere di natura dolosa ed è proprio su questo che la Polizia sta indagando. Peraltro pare si sia scoperto l’autore di questo gesto insensato che ha portato la morte di tre persone. La Procura di Roma, infatti, sta indagando in merito a un omicidio volontario e incendio doloso per i quali ha aperto un vero e proprio fascicolo. Vicino al camper sono infatti state trovate delle tracce di liquido infiammabile che confermerebbero i reati sopracitati nei confronti di quello che pare sia il fautore dell’omicidio.

Cronaca Palermo oggi, Omcidio a Falsomiele: due morti

Chi è l’autore dell’incendio e del triplice omicidio?

L’assassino, per ora, non ha un nome e nemmeno una fisionomia tant’è che l’accusa è stata fatta a carico di ignoti ma ci sarebbero due prove che potrebbero dare una svolta alle indagini. Il primo indizio lo potrebbe dare la telecamera che potrebbe aver immortalato qualcosa mentre l’altro indizio i carabinieri lo potrebbero ricavare dalle minacce arrivate ai rom. Il camper si trovava nel parcheggio di un centro commerciale nel quartiere di Centocelle, a Roma.