Fiamme, lacrime e tanta paura a Marnate, piccolo paesino in provincia di Varese. Un incendio, ripreso in video, ha colpito stamane l’industria Piatti Freschi Italia, leader italiano nel settore della produzione di piatti pronti nel settore gastronomico. Non ci sono morti o feriti ma la tristezza negli occhi dei dipendenti dell’industria italiana è tanta.

Incalcolabile la delusione e lo sconforto che alberga nei dipendenti dell’industria Piatti Freschi Italia, in auge nel settore della gastronomia. I dipendenti della suddetta ditta vengono però rassicurati dal direttore dell’industria stessa: “Nessuno perderà il posto di lavoro”. Intanto proseguono le ricostruzioni dell’accaduto, con l’intento di scoprire la causa che ha provocato l’incendio dell’industria più importante di Marnate.

Incendio a Marnate: la ricostruzione dei fatti

Sembrava una mattina come tante per i lavoratori dell’industria di Marnate; poi lo scatto dell’allarme antincendio, le fiamme e l’evacuazione dello stabile. Si pensa che l’incendio sia stato provocato da un corto circuito di alcuni macchinari. Il fumo si è propagato repentinamente e ha costretto i dipendenti ad abbandonare l’industria senza nemmeno raccogliere i propri indumenti e oggetti. Numerosi sono infatti i lavoratori costretti a lasciare all’interno della fabbrica di Marnate le proprie chiavi dell’auto o il proprio cellulare.

Per fortuna nessun morto e nessun ferito, solo tanta paura e delusione per un progetto che da 30 anni andava avanti. I dipendenti più anziani dell’industria Piatti Freschi Italia dichiarano: “Ho visto crescere e morire quest’industria con i miei occhi” – i più giovani temono invece di non rientrarci più. A rincuorare gli animi dei lavoratori è lo stesso direttore della ditta di Marnate il quale assicura che non vi saranno licenziamenti e che nessuno, dunque, perderà il proprio posto di lavoro.

Condividi
Appassionato di calcio italiano ed estero. Aspirante giornalista sportivo. Classe '97.