Chi ha inventato il Panettone? Leggende e tradizioni

Chi ha inventato il Panettone? Leggende e tradizioni

Fra i dolci più rinomati della tradizione natalizia italiana, c’è senza dubbio il Panettone. Ma chi lo ha inventato? Ecco cosa racconta una delle tante leggende

Il povero garzone di un fornaio a Milano, di nome Toni, dopo aver passato tutta la vigilia di Natale a impastare e infornare il pane, cominciò a preparare gli ingredienti per la torta del pranzo di Natale del padrone. Aveva lavorato tutto il giorno ed era così stanco che le gambe non lo reggevano più: inciampo’ mentre prendeva gli ingredienti e uova, zucchero, burro e uvetta gli scivolarono di mano e caddero nell’impasto del pane. Non potendo fare altro, visto che non c’era il tempo per preparare e lievitare un nuovo impasto, mise in forno delle pagnotte fatte con quella strana miscela.

Temeva che il padrone si arrabbiasse molto con lui; il fornaio invece fu veramente soddisfatto del grosso guadagno che risultò dalla vendita di quei nuovi dolci a cui diede il nome “Pan de Toni”, diventato poi Panettone.

Dai tempi dell’ingegnoso Toni, il cui capo-fornaio forniva niente meno che la mensa di Ludovico il Moro, il panettone è il dolce natalizio più amato dai milanesi ed è molto apprezzato nel resto d’Italia e del Mondo.

Per le ricette dell’Immacolata e delle feste natalizie clicca qui

Condividi
Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.