Isis Armi Chimiche: in Siria si lavora a una nuova cellula

Creata dall'Isis una nuova cellula specializzata in armi chimiche

L’Isis potrebbe utilizzare presto armi chimiche. A lanciare l’allarme l’Intelligence Usa, che ha rivelato all’emittente televisiva statunitense, la CNN, alcune indiscrezioni, non ancora confermate. Infatti secondo gli esperti americani, l’organizzazione terroristica starebbe appunto preparando una nuova “cellula” per specializzarsi con gli ordigni chimici.

Nuova cellula di armi chimiche: l’indiscrezione dell’Intelligence Usa

L’Intelligence statunitense ha rivelato alla CNN diverse indiscrezioni circa la nuova base, organizzata dall’Isis, la quale sembra essere formata da tecnici che non hanno mai svolto lavori insieme prima d’ora. Sebbene non ancora certo, sembrerebbe che tra i loro progetti futuri ci sia proprio la specializzazione in armi chimiche.

Per raggiungere tale obiettivo, hanno dunque pensato di preparare una nuova cellula, che fosse però formata dai migliori esperti in ordigni chimici. Situata nella loro cosiddetta “capitale”, ovvero in Siria nella valle del fiume Eufrate, la cellula dovrebbe trovarsi in una zona controllata dal Califfato. Precisamente localizzata tra Mayadin e Qaim.

Al momento ciò è quello che ci è dato sapere, ma occorre ricordare che nulla è stato ancora confermato. A tal proposito quello che non è stato smentito è che, già in passato, l’organizzazione terroristica ha utilizzato armi chimiche di basso grado. Quindi è spontaneo ipotizzare il desiderio da parte dell’Isis di poter usufruire di ordigni chimici veri e propri. Se tutto ciò venisse confermato, allora si dovrebbe iniziare a temere il peggio.

Studentessa universitaria di Scienze e Tecnologie della Comunicazione presso La Sapienza di Roma, con la passione per il giornalismo e la fotografia. Contributor Editor e Freelance per Newsly.it e NailsArt.it, Sogna di girare il mondo, con carta e penna alla mano e reflex al collo, per immortalarlo in ogni minimo dettaglio..