Jackman addio a Wolverine a Maggio 2016

Jackman addio a Wolverine a Maggio 2016

I cinecomics sono sempre più apprezzati sia dagli appassionati sia da chi non conosce nulla di questo mondo strepitoso. Possiamo dire con certezza che chi era scettico nei confronti del mondo fumettistico si è rifatto un’idea, valutando un prodotto testandolo tra le sue mani e non parlare per pregiudizi. Nel corso degli anni gli attori che hanno interpretato questi ruoli sono stati tanti, si va da Robert Downey Jr. che impersona Iron Man, Chris Evans con Capitan America, ma solo uno è diventato un’emblema del cinecomics, sia da quando era semisconosciuto fino ad ora che sbanca il botteghino, “L’immortale” Hugh Jackman nel ruolo di Wolverine.
Fin dal primo film degli X-men Jackman è stata l’icona, la colonna portante che ha trainato il cinema supereroistico diventando una leggenda, infatti sono quindici anni che interpreta l’arma x, ed abbiamo visto un Wolverine sotto tutte le sue sfaccettature, abbiamo vissuto le sue origini travagliate e violente, abbiamo assistito alla lotta infinita con i mutanti di Xavier, ha regalato davvero tante emozioni, ha portato avanti un personaggio per molti anni, cosa non da tutti fidatevi. Basta contare gli attori che hanno impersonato Batman, Joker, Hulk…molti ci stanno provando, ma nessuno è ancora riuscito a emulare le gesta di Hugh che piano piano sta abbandonando anche lui questo ruolo a causa dei mille sforzi che il suo corpo da quasi cinquantenne non riesce più a soddisfare.
L’ultimo film in uscita a maggio, segnerà la fine di Jackman come Wolverine nella squadra degli X-men, mentre la pellicola “Old man Logan” segnerà l’addio ufficiale dell’attore, e magari chissà a chi verrà affidato, e se qualcuno avrà il coraggio di raccogliere tale eredità.
Le ipotesi che Logan non apparirà più nei film Marvel non è da escludere, anche perché il desiderio dei fan di non rovinare o sostituire un pilastro importante per i cinecomics si fa sentire, è pressante e i produttori non escludono tale possibilità, come tutte le cose belle prima o poi devono finire, si invecchia e Hugh lo sa bene, l’eredità che lascerà sarà pressochè drammatica e ardua per chi dovrà succedergli, ma diamo una possibilità a tutto, i tempi cambiano e anche noi dobbiamo adattarci agli avvenimenti che susseguono, no?