Jenni Galloni Morta, la madre posta la foto del cadavere su Facebook

Jenni Galloni Morta, la madre posta la foto del cadavere su Facebook

E’ una storia a dir poco straziante quella di  cui è protagonista Jenni Galloni. A pochi giorni dalla scomparsa della giovane 25enne di origini baresi, la madre si sfoga postando su Facebook la foto del cadavere.

Jenni portava in grembo un bambino ed era al quarto mese di gravidanza. Sulle cause del suo decesso non vi è ancora alcuna certezza, solo l’autopsia potrà chiarire quanto avvenuto. Le uniche testimonianze riguardo alle condizioni di salute di Jenni arrivano dagli inquilini dell’appartamento di Bologna per studenti in cui la ragazza viveva.

La domenica sera, a dire dei coinquilini, Jenni non si sentiva bene. I ragazzi le avevano, perciò, consigliato di recarsi in ospedale per alcuni accertamenti, ma la ragazza aveva deciso di non seguire il consiglio ed era andata a dormire. Lunedì a mezzogiorno, proprio uno dei suoi coinquilini l’ha ritrovata senza vita nell’appartamento di Barca e ha avvisato subito il 118.

La madre, rabbiosa di fronte alla scomparsa, pubblica la foto della figlia distesa sul tavolo dell’obitorio e scrive parole di disprezzo nei confronti della gente che popolava il quartiere di Barca e che, molto probabilmente, la figlia frequentava: “Dopo che ho visto gente di merda… scrivere di mia figlia io ora voglio che voi ve la ricordiate come purtroppo questa immagine non me la leverò mai dalla mente. Ora non la potete più toccare con le vostre sporche mani, con le vostre false parole, con i vostri sporchi plagi… non la potrete più invitare a far festa ai rave…“.

Un post che ha trovato appoggio con numerosi messaggi di condoglianze, ma che ha suscitato anche parecchie polemiche. In molti hanno ritenuto inopportuna quell’immagine così forte.

Quest’oggi sarà effettuata l‘autopsia con esami tossicologici, disposta dal pm Stefano Orsi. Jenni era già stata segnalata per possesso di stupefacenti e, nella sua borsa è stato ritrovato un grammo e mezzo di marijuana. A vantaggio delle indagini sarà importante fare chiarezza anche sull’identità del padre del bambino che Jenni portava in grembo.

Marino Bartoletti, morta la moglie: ecco la causa

Neolaureata all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia in giornalismo a stampa, radiofonico e televisivo.
Giovane ventitreenne redattrice per calciomercato-Inter.it, Newsly.it e NailsArt.it.
Appassionata di scrittura e di moda, ottima fruitrice di
film, documentari e serie tv. Viaggiatrice curiosa che ama il confronto con il diverso.