Lite Bonucci-Dybala: retroscena della Cessione al Milan (Video)

Bonucci firma con il Milan, Dani Alves va al Psg e la Juventus deve recuperare i cocci dopo la lite durante la finale di Champions League.

Bonucci va al Milan e tutti ne sono rimasti sorpresi ma il motivo che c’è dietro a questa cessione è grave e riguarda la finale di Champions League. Il difensore avrebbe litigato con Dybala e con altri suoi compagni. Ecco il video che chiarisce quanto è accaduto.

La Juventus è una polveriera e il malessere dei tifosi è tale che si dovrebbe fare chiarezza ma, si sa, in queste situazioni i protagonisti non diranno nulla soprattutto se la società in questione è la Juventus che è sempre una delle più brave a non sbottonarsi e a non creare ulteriore confusione. La cessione di Bonucci, quindi, è una conseguenza di quanto accaduto durante l’intervallo della finale di Champions League persa dalla Juventus. Si parla di una lite furiosa fra alcuni dei giocatori bianconeri e il tutto arriva a far comprendere i motivi di una debacle così clamorosa in una partita tanto importante.

Ragionevoli, peraltro, sono le parole di Dani Alves che appena è sbarcato al Psg avrebbe detto in conferenza stampa: “Qui al Paris Saint Germain c’è più organizzazione e ambizione rispetto alla Juventus”. Questa dichiarazione, infatti, è la conseguenza di quanto successo quel lontano 3 giugno che ha consegnato alla storia la “dodecima” Champions League al Real Madrid e l’ennesimo delusione per la Vecchia Signora.

Lite Bonucci-Dybala: ecco quanto accaduto a Cardiff

Il difensore della Juventus entrando nello spogliatoio avrebbe preso a schiaffi Paulo Dybala che fu difeso sia da Barzagli che da Mandzukic. Questo creò, quindi, delle fazioni e addirittura pare che il primo, Andrea “Barza”, si scontrò con “Bonni” rompendo così la magia della BBC. Dani Alves, prima, usò questa situazione per dire addio alla Juventus e poi la società si trovò a decidere se scegliere fra Allegri o Leo. La dirigenza non volendo essere tenuta sotto scacco da un giocatore ha scelto l’allenatore toscano che avrebbe detto “o lui o me”. A quel punto, Bonucci, preso atto della decisione del club ha chiesto la cessione in Italia e non all’estero, o all’Inter o al Milan, e così si è arrivati al trasferimento che ha sorpreso alcuni e indignato altri.