Messico, sparatoria in una scuola: 12enne uccide tre persone e poi si suicida

Messico, sparatoria in una scuola: 12enne uccide tre persone e poi si suicida

L’episodio è avvenuto in una scuola media. L’autore è un ragazzino di 12 anni. 

Spara in classe e poi si suicida. E’ il tragico epilogo accaduto in Messico, a Monterrey, a nord di Città del Messico, durante la mattinata 18 gennaio. Il terribile omicidio-suicidio, riportato da alcuni media locali, si è svolto in una scuola media privata, il Collegio Americano della cittadina del Nuevo Léon.

L’omicida sarebbe un alunno di 12 anni, come stato diffuso alla stampa locale da un portavoce delle autorità. A quanto pare il ragazzino era andato a lezione già armato.

Spara ai suoi compagni, all’insegnante e infine si suicida. 

Proprio mentre si svolgeva la lezione, il 12enne ha prima sparato contro alcuni suoi compagni di classe, successivamente ha puntato e sparato alla professoressa presente in aula. Infine ha rivolto l’arma, una Calibro 22, contro se stesso ed ha fatto fuoco. Dalle prime notizie della stampa locale, citando i testimoni, sembra che i morti siano tre. Tuttavia non c’è stata nessuna conferma ufficiale dalle autorità. Per il momento, le forze dell’ordine, si limitano a dire che gli studenti e l’insegnante coinvolta sono ricoverati all’ospedale cittadino in condizioni gravi.

Ho 26 anni, studio all'Università e scrivere è la mia passione più grande. "Chi di voi vorrà fare il giornalista, si ricordi di scegliere il proprio padrone: il lettore". (Indro Montanelli)