Michael J. Fox sta perdendo contro il Morbo di Parkinson

Michael J. Fox sta perdendo contro il Morbo di Parkinson

Michael J.Fox peggiora! L’attore, diventato famoso per la sua interpretazione nella trilogia di “Ritorno al futuro”, soffre ormai da 25 anni del morbo di Parkinson, diagnosticato nel lontano 1991 all’età di 30 anni.

Come sta Michael J. Fox?

A parlare del peggioramento delle condizioni di salute dell’attore americano è stato un suo amico, che ha incontrato Fox con la moglie Tracy Pollan, conosciuta sul set di “Casa Keaton”, serie tv di diversi decenni fa che lo ha fatto conoscere al mondo nei primi anni ’80.

“È stato straziante. Il coraggio di Michael non conosce limiti. Ma, man mano che la malattia prende il sopravvento sul suo corpo, lui si rende sempre più conto che sta per perdere la sua battaglia”.

Queste le parole dell’amico dell’attore, che negli ultimi anni si è sottoposto a continue cure per cercare di vincere la sua battaglia, tanto da apparire decisamente migliorato alcuni anni fa durante le riprese del nuovo “Michael J.Fox Show”, nuovo progetto intrapreso dall’attore nel 2013 nonostante la malattia.

Michael J.Fox ha creato diversi anni fa anche la “Fondazione Michael J.Fox”, che si impegna a raccogliere fondi per gli studi sulle cellule staminali, che potrebbero portare in futuro alla cura di malattie neurodegenerative come il Parkinson. Molto è stato fatto, ma molto altro c’è ancora da fare!

Cos’è il parkinson?

Il Parkinson, lo sappiamo, è una malattia neurodegenerativa che porta alla perdita graduale del controllo motorio sul nostro corpo. I primi sintomi della malattia sono solitamente tremori, rigidità e lentezza nei movimenti, che sfociano poi nella demenza e nel cambiamento dei comportamenti cognitivi in generale. La malattia può avere anche un’origine genetica, ma nella maggior parte dei casi si sviluppa dai 50 anni in sù. Michael J.Fox, da questo punto di vista, è stato quindi molto sfortunato ad incappare così presto nella malattia.