Microsoft compra Linkedin per 26 miliardi di dollari

Microsoft compra Linkedin per 26 miliardi di dollari

Linkedin, il più celebre social network per professionisti, passa ufficialmente sotto il controllo della Microsoft per una cifra di poco superiore ai 26 miliardi di dollari. Si tratta dell’acquisto più dispendioso della storia della compagnia fondata da Bill Gates. Nonostante il passaggio di proprietà, le due società hanno fatto sapere che Linkedin non cambierà “mantenendo il proprio brand distintivo di cultura e indipendenza“. E infatti Jeff Weiner resterà amministratore delegato, pure riferendo del suo operato direttamente a Satya Nadella, numero uno di Microsoft. La transazione sarà graduale e dovrebbe terminare nel corso di quest’anno.

L’obiettivo di Microsoft è rilanciare il social network che negli ultimi mesi ha deluso molto investitori e mercati a causa della concorrenza e di un mercato del lavoro che si rivolge anche ai canali più tradizionali. Linkedin, arrivato a 400 milioni di utenti registrati, ha mostrato i primi segnali di debolezza nell’ultimo trimestre del 2015, chiudendo con un passivo di 8,4 milioni di dollari. Il 2016 è iniziato meglio: nei primi tre mesi i ricavi sono aumentati del 35%, raggiungendo gli 861 milioni di dollari. Oggi il titolo del social network si difende bene in Borsa, ma il valore azionario non si è ancora ripreso dopo il crollo del 28% del 5 febbraio, quando furono pubblicati i conti 2015. “La squadra Linkedin – ha detto Nadellaha fatto crescere un business fantastico concentrato sulla connessione del mondo professionale. Insieme possiamo accelerarne la crescita, insieme a quella di Microsoft Office 365 e Dynamics“.

Classe 1987, laureato in lingue straniere e giornalista professionista dal 2013. Semi giocatore di basket, appassionato di calcio e di sport in generale.