Mostra Autoritratto di Leonardo a Torino: date, storia e caratteristiche

Nuovamente esposto al pubblico da ieri uno dei presunti autoritratti di Leonardo da Vinci. In mostra a Torino resterà visibile, insieme ad altre opere fino al 15 settembre. I dettagli in articolo.

Biblioteca Reale di Torino. Nella meravigliosa area destinata alla lettura, fortemente desiderata e ottenuta da Carlo Alberto di Savoia, torna in esposizione al pubblico il celeberrimo disegno noto come l’Autoritratto di Leonardo da Vinci. La mostra s’intitola Intorno a Leonardo. Disegni dal Rinascimento ai Musei Reali e sarà possibile ammirarlo fino al 15 settembre.

Leonardo da Vinci: storia e dubbi di un’opera controversa

Da sempre, quando si parla di questo Autoritratto il dibattito circa l’attribuzione presunta o reale all’artista si accende. Noto in campo artistico è ormai il fatto che non riscontri pareri univoci da parte della critica; eppure, questo splendido disegno a sanguigna su carta, databile al 1515 circa riesce ancora a calamitare su di sé gli sguardi tanto degli addetti ai lavori quanto dei turisti.

Questo autoritratto, a detta di molti l’unico certo dell’artista, viene solitamente datato ai suoi ultimi anni di vita, quando viveva in Francia alla corte di Francesco I. Postumo, con i manoscritti e la mole geniale di suoi disegni e appunti venne lasciato a Francesco Melzi, suo leale collaboratore, in eredità. Egli provvide poi a sistemarlo nella sua villa a Bergamo; da questo momento in poi l’Autoritratto apparirà e scomparirà innumerevoli volte, nella storia: ritorna sulle scene agli inizi dell’XIX secolo a Milano, quando venne copiato e riprodotto in un’incisione per un libro.

E scompare nuovamente fino al 1839, anno in cui un collezionista che probabilmente l’aveva acquistato in Inghilterra o Francia – certo Giovanni Volpato – lo vendette a Carlo Alberto di Savoia. Il dato interessante è insito proprio nella vendita, però: con l’Autoritratto vengono trasferiti a Carlo Alberto ben altri 1585 disegni, tutti appartenenti a figure geniali quali Raffaello e Michelangelo. Il tutto? Alla somma di 50.000 lire piemontesi. E’ attraverso questo percorso che poi, dalle collezioni dei Savoia passa alla Biblioteca Reale ed è per questa ragione che ad oggi “conosciamo” tutti il volto del grande Leonardo da Vinci.

Autoritratto di Leonardo in mostra: info e dettagli sull’esposizione

L’Autoritratto di Leonardo da Vinci sarà in esposizione alla Biblioteca Reale in concomitanza ad altri quaranta disegni circa; tutti provenienti ovviamente dalle collezioni reali di Torino e prodotti da artisti rinascimentali. Nelle collezioni della Biblioteca Reale vanno assolutamente ricordate le due edizioni antiche delle Vite di Giorgio Vasari.

In mostra, ricapitolando dunque saranno presenti le  opere dei più grandi artisti vissuti fra Quattrocento e Cinquecento, accomunati tutti da una prolifica, quanto geniale produzione; si potrà ammirare un foglio giovanile di Raffaello, uno studio di Michelangelo per il volto della Sibilla Cumana nella Cappella Sistina, un raro disegno di Lorenzo Lotto, e ancora opere del Parmigianino, di Francesco di Giorgio Martini, di Marco Zoppo, di Andrea Schiavone e altri.

Cosa aspettarsi da questa mostra? Indubbiamente un viaggio nell’arte, davvero stimolante, fra i grandi dell’arte Rinascimentale, uniti tutti dal “fil rouge” del Disegno. Un viaggio che, per volontà dei curatori della mostra si basa su due fronti per snodare il percorso al visitatore: sia temporale che geografico. Gli interessati potranno visionarla entro gli orari di apertura della Biblioteca Reale;ulteriori dettagli sono consultabili sul Sito Ufficiale.

Condividi
Laureata in Belle Arti, Dipartimento di Arti Visive ha scelto di fare della Decorazione Artistica, in ogni forma la sua vita. Pugliese di nascita, spezzina d’adozione ha sempre un nuovo libro con sé; ama i viaggi, la fotografia, il buon cibo e predilige i film storici. Freelance Editor per Newsly.it e NailsArt.it scrive per dare voce alle idee, per lasciare che si concretizzino e possano dare nuova forma e sostanza al mondo che la circonda.