Napoli, Protesta dei Disoccupati all’Agenzia del Territorio (Foto)

Napoli, Protesta dei Disoccupati all'Agenzia del Territorio (Foto)

A Napoli ennesima mattinata di protesta di chi il lavoro non ce l’ha. Questa volta la mobilitazione si è spostata all’Agenzia del Territorio. Io sono qui che lavoro. Nella non tranquilla città di Napoli. Tanto rumore per strada. Troppo rumore per strada. Mi affaccio e davanti ai miei occhi l’ennesimo gesto di disperazione. Cinque lavoratori hanno occupato il tetto dell’Agenzia del Territorio. Tre donne e due uomini. I giovani sono combattivi, sono arrabbiati, strillano, fischiano, la donna più anziana è seduta fischia nel suo fischietto ma senza passione.

Li accomuna la disperazione di aver perso il lavoro. Solite scene: bandiere, volantini e urla. Liti tra passanti che non vivono questo dramma, purtroppo sempre più quotidiano. La donna più anziana cede al caldo, sviene. Alla disperazione per la situazione si unisce l’angoscia per la ex-collega. Non si vede molto, la mia finestra non ha la totale visuale, ma il mio cuore capisce, capisce la sensazione di incertezza, di precarietà, di sbandamento in cui molti lavoratori si trovano oggi giorno in quest’Italia. Italia allo sbaraglio, Italia che non da certezze.

napoli-disoccupati-agenzia-territorio

senza-lavoro-napoli

napoli-protesta

Leggi anche:

 

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.