Nomine Rai, Campo Dall’Orto accellera dopo l’episodio di Vespa

Canone RAI 2017

L’ospitata dei Casamonica alla puntata di martedì di Porta a porta starebbe spingendo il direttore generale Antonio Campo Dall’Orto a intervenire più rapidamente sul cambio dei vertici delle reti, in primis Rai1, nonostante qualche settimana fa non avesse ostentato frettaInfatti la prima testa che dovrebbe saltare è quella di Giancarlo Leone, da ormai tre anni a capo della prima rete, che non ha dato una gestione pari alle attese e agli annunci da lui dati, anche se si parla di un suo ritorno al ruolo di vicedirettore generale, visto che si parla di un accordo tra Silvio Berlusconi Matteo Renzi che, oltre alla nomina di Monica Maggioni a presidente, dovrebbe vedere il ritorno di Leone a numero due di Viale Mazzini, anche se Campo Dall’Orto non nutre pochi dubbi.

Chi prenderebbe il posto di Leone? Il nome più gettonato a quanto pare è quello di Angelo Teodoli, attuale direttore di Rai2, che si vedrebbe promosso ai vertici della rete ammiraglia visti gli ottimi risultati ottenuti alla seconda rete, in alternativa si parla o di Maria Pia Ammirati, direttore di Rai Teche, o della promozione di uno dei vice di Leone, primo tra tutti Andrea Fabiano, anche se, visto il recente episodio avvenuto da Bruno Vespa, è poco probabile che si vada per una continuità.

Per quel che riguarda le reti cadette, a Rai2, nel caso di mancata promozione, Teodoli dovrebbe rimanere al suo posto, nel caso invece ciò avvenga si parla di un possibile approdo di Simona Ercolani, ideatrice di Sfide Sconosciuti; una nomina di peso perché non soltanto ci sarebbe la nomina di una grande professionista ma anche perché sarebbe la prima donna a capo di una rete del servizio pubblico.

In alternativa per la Ercolani si prospetterebbe la nomina ai vertici di Rai3, infatti se una cosa si fa sempre più certa è l’uscita di scena di Andrea Vianello, che visti i pessimi risultati nonostante la buona volontà, il neo direttore generale non sarebbe convinto a confermarlo a capo della terza rete. Tra gli altri nomi gettonati c’è quello di Andrea Salerno, ideatore ed autore di Gazebo e de La Superstoria, già responsabile di produzione a Rai3 e Fandango, in molti interpreterebbero la sua nomina come un ritorno della satira in pompa magna all’interno del servizio pubblico.

Ma oltre a quello della Ercolani si parlerebbe di un’altra donna, ovvero Silvia Calandrelli attuale direttore di Rai Cultura, e in passato vicedirettore di Rai3, che potrebbe essere premiata visti gli ottimi risultati della struttura ottenuti dalla sua gestione; per quel che riguarda l’ex-Rai Educational invece si profilerebbe la promozione di Pasquale D’Alessandro, direttore di Rai5 (canale gestito dalla struttura Cultura), salvo sorprese.

Si parla anche di un cambio dei vertici a Rai Pubblicità, dove dovrebbe insediarsi Antonio Marano, prossimo a lasciare l’incarico a Viale Mazzini di vicedirettore generale.