Notte di San Lorenzo 2017, quando si festeggia e dove vedere le stelle

Anche quest'anno torna la suggestiva pioggia di meteore che tanto appassiona grandi e piccini. Dal 10 al 13 agosto le stelle cadenti illumineranno l'estate e i cieli notturni. In articolo tutti i dettagli.

Notte di San Lorenzo, notte di magia. Manca davvero poco alla notte delle stelle cadenti; la suggestiva pioggia di meteore che tanto appassiona grandi e piccini ritorna, come ogni estate ad illuminare i cieli notturni. Il fenomeno celeste, tradizionalmente correlato alla notte del 10 agosto porta con sé un bagaglio culturale di tradizioni orali e documentate a livello storico davvero emozionanti.  Scopriamo insieme, allora come e dove vedere più stelle cadenti possibili e le iniziative dedicate a questa notte in tutta Italia.

Notte di San Lorenzo 2017: Quando vedere le stelle cadenti

Quest’anno saranno osservabili a partire dalla serata del 12 agosto, dal tramonto fino alle prime luci dell’alba del 13. Come consiglia Paolo Volpini, coordinatore per la divulgazione dell’Unione Astrofili Italiani (UAI)  “Per osservarle al meglio si tratterà di trovare un compromesso” e aggiunge “bisognerà attendere la parte più alta della notte. In quel momento la luce della luna darà più fastidio, ma sarà anche il momento in cui il radiante” ovvero il punto di provenienza delle meteore “è più alto, oltre i 60 gradi e quindi sarà possibile vedere un maggior numero di stelle cadenti in poco tempo“.

Ma come “nascono”, nel dettaglio le stelle cadenti? Innanzitutto va ricordato che siano sciami meteorici che si manifestano quando l’orbita terrestre interseca i flussi di piccoli frammenti lasciati dal passaggio di comete. Gli stessi poi entrando in contatto con l’atmosfera terrestre a velocità elevatissime (nell’ordine anche di 60 chilometri al secondo), “bruciano”,  creando in questo modo le classiche scie luminose che tanto amiamo.

L’appuntamento più romantico della Terra e dove vederlo

Le meteore delle Perseidi sono e restano senza dubbio uno dei fenomeni astronomici più incantevoli e attesi durante l’arco dell’anno, soprattutto in termini di osservabilità. Si tratta di uno sciame meteorico che la Terra attraversa nel corso del periodo estivo, mentre percorre la sua orbita intorno al Sole. Un appuntamento realmente magico per il nostro Pianeta, che viene illuminato da strali argentei non solo per una notte in realtà, ma per più giorni. Difatti l’apice d’attività di questa “pioggia” non avviene specificatamente il 10 agosto ma si fa correlare tale giorno al Santo (da qui l’accezione popolarmente conosciuta dai più anziani come Lacrime di San Lorenzo).

Ma, come mai proprio fra i tanti San Lorenzo?  La tradizione appunto narra che le meteore altro non siano che lacrime, versate da San Lorenzo durante il suo martirio. Il dolore provato in quei terribili frangenti, da allora vagherebbero in eterno nel firmamento, scendendo sulla Terra nel giorno in cui il santo spirò; tale evento creerebbe così un’atmosfera talmente magica e carica di aspettative, da donar fortuna a chi riesca a vederle.

Atri aneddoti ci tramandano invece che queste “stelle cadenti” siano fuochi su cui arse vivo il santo. La storiografia moderna ha comunque appurato, a tutt’oggi che il santo non perì in questo modo, ma la tradizione popolare tramanda ancora la leggenda.

Da anni ormai, in onore di queste magiche notti di stelle cadenti in diverse città italiane si organizzano eventi e spettacoli che fanno da cornice all’estate. Su questo portale troverete una lista dei più interessanti, divisi anche in regioni. Dunque, segnate in agenda i vostri preferiti e…Buona notte di San Lorenzo a tutti!

 

 

 

Laureata in Belle Arti, Dipartimento di Arti Visive ha scelto di fare della Decorazione Artistica, in ogni forma la sua vita. Pugliese di nascita, spezzina d’adozione ha sempre un nuovo libro con sé; ama i viaggi, la fotografia, il buon cibo e predilige i film storici. Freelance Editor per Newsly.it e NailsArt.it scrive per dare voce alle idee, per lasciare che si concretizzino e possano dare nuova forma e sostanza al mondo che la circonda.