Origin di Dan Brown: trama e ambientazione del romanzo

Dan Brown colpisce ancora. È prevista per oggi, 3 ottobre,  l’uscita di Origin, il suo nuovo romanzo, ambientato in Spagna, che vedrà come protagonista l’ormai celebre professor Langdon.

Giunto alla sua ottava fatica e dopo quattro anni dalla sua ultima opera, lo scrittore statunitense torna con un nuovo thriller dal titolo evocativo: “Origin“. Per la quinta volta vedremo come protagonista il professore di iconologia e simbolismo religioso ad Harvard, Robert Langdon.

La trama

Il titolo del romanzo rimanda alla creazione, all’origine della specie, su cui Edmond Kirsch, visionario e ideatore di nuove tecnologie, ha fatto una scoperta scientifica sconvolgente. Il quarantenne miliardario incontra tre importanti leader religiosi per anticipare loro il frutto di anni di studi. L’obiettivo della sua indagine è quello di dare finalmente una risposta a due delle questioni fondamentali dell’esistenza umana: “dove andiamo” e “da dove veniamo“.

La sua presunta rivelazione incontra lo scetticismo dei tre religiosi, nonostante egli sostenga che questa informazione “farà crollare le fondamenta delle religioni del mondo” e “avrà un impatto profondo sui credenti di tutto il mondo, provocando un cambiamento dirompente”.

L’annuncio in questione verrà condiviso con il mondo intero, durante un evento organizzato al Museo Guggenheim di Bilbao che vedrà la partecipazione di molti personaggi noti e influenti del panorama scientifico, artistico e non solo. Tra questi ritroviamo il nostro affezionatissimo Robert Langdon, ex professore ad Harvard di Edward Kirsch che ormai, per sua stessa ammissione “ha superato il maestro”.

Il guru dei computer intratterrà i propri ospiti con una presentazione che li lascerà estasiati e senza parole, preludio della scottante verità che sta per rendere nota a tutti. Tuttavia, nel bel mezzo della presentazione, egli verrà ucciso da un colpo di pistola alla testa e la sala del Museo verrà travolta da un terribile caos.

È qui che comincia l’avventura del professor Langdon che, affiancato dalla direttrice del Museo, cercherà di trovare la password per accedere alla presentazione e rivelare la tanto attesa scoperta.

L’ambientazione

Dopo aver conosciuto l’aspetto più oscuro del Louvre di Parigi, del Vaticano e degli Uffizi di Firenze, il professor Langdon dovrà risolvere l’ennesimo enigma in una Spagna intrisa di mistero. Il nuovo rompicapo lo porterà a Bilbao, Madrid, Siviglia e Barcellona, nello splendido scenario della Sagrada Familia.

Gli ingredienti ci sono tutti: capolavori dell’architettura, delitti efferati, enigmi da risolvere, misteriosi fanatici pronti all’inseguimento del nostro professore e una donna che lo aiuterà nell’impresa, bella e sexy. “Origin” non si discosta poi più di tanto dai suoi “romanzi fratelli”. Il modus scribendi di Brown è più o meno sempre lo stesso e segue uno schema che ci è già familiare.

Il successo e le trasposizioni cinematografiche

Con molta probabilità, comunque, anche Origin seguirà le orme dei romanzi precedenti e diventerà un best-seller. Dan Brown è diventato ormai un fenomeno di portata mondiale che ha venduto ben 200 milioni di copie di libri in tutto il mondo, tradotti in 56 lingue diverse. Che sia criticabile o meno, il suo successo è fuori discussione.

Ha all’attivo otto romanzi, ma la fama vera e propria è giunta con il best-seller “Il codice da Vinci” del 2003. Il personaggio cardine delle vicende narrate in ben cinque romanzi è sempre lui, il professor Langdon, uomo di grande cultura e intelligenza. Il successo dei romanzi che lo vedono come protagonista hanno portato al riadattamento cinematografico degli omonimi successi “Il codice da Vinci” (2006), “Angeli e demoni” (2008) e “Inferno” (2016), ad eccezione de “Il simbolo perduto” (2009). La scelta dell’attore che avrebbe interpretato il personaggio principale è ricaduta sull’attore Tom Hanks, diretto dal famoso regista Ron Howard. Probabilmente lo rivedremo nuovamente sul grande schermo nei panni di Robert Langdon.

In taluni casi, le pellicole sono state aspramente criticate e lo stesso Ron Howard ha ricevuto, durante i Razzie Awards 2006, una nomination come peggior regista per il film “Il codice da Vinci”. Tuttavia, la pellicola ha incassato in tutto il mondo più di 750 milioni di dollari: una cifra da capogiro.

L’uscita del nuovo romanzo e il book tour

Dan Brown si prepara, come d’abitudine, ad un record di vendite. Il recente frutto della sua penna uscirà contemporaneamente in Usa, Stati Uniti, Gran Bretagna, Spagna e Italia (edito da Mondadori) e sarà tradotto in ben 42 lingue.

La promozione del romanzo vedrà l’autore impegnato in un “book tour” che prevede diverse date in giro per l’Europa, in cui l’autore potrà presentare la sua opera e firmare copie del libro.

Già prima dell’uscita del libro, lo scrittore aveva preparato una sorpresa per i suoi fan più impazienti. Sul sito winston.danbrown.com/it, potrete interagire con il suo assistente virtuale Winston che vi farà “incontrare” Dan Brown. Ma non è finita qui: rispondendo ad una semplice domanda, potrete accedere ad un’anticipazione di Origin: il prologo ed il primo capitolo.

A questo punto, dopo esserci gustati questo appetitoso antipasto, non ci resta che immergerci nella lettura delle 500 pagine di Origin, alla riscoperta della verità sulla creazione.