Porto-Juventus, Bonucci in Tribuna: “Allegri ha fame, rabbia e intensità mentale”

Una lunga intervista al sito ufficiale dell'Uefa per anticipare l'attesa sfida di questa sera.

Leonardo Bonucci si spiega al sito Uefa in una lunga intervista. Al difensore bianconero sono state poste tante domande riguardanti la sfida contro il Porto valida per gli ottavi di finale di Champions League, sulla rivalità BuffonCasillas e, infine, anche su Allegri.

Bonucci parla di Allegri con il quale, proprio pochi giorni fa, ha avuto un grande diverbio“E’ un allenatore a cui piace il confronto e ha il suo modo di tirare fuori il meglio di ognuno attraverso il dialogo. In alcuni momenti, però, sa sfoderare quella fame, quella rabbia, quell’intensità mentale che ha più volte dimostrato di avere. Il suo modo di interpretare il calcio è molto intelligente, perché sa leggere bene le qualità della squadra e, come ha dimostrato quest’anno, ci lavora sopra per trovare il giusto modo di metterla in campo”.

BONUCCI: “PORTO E’ UNA SQUADRA INTERESSANTE”

Il centrale italiano non ha paura dei portoghese ma nutre un grandissimo rispetto dato che sono, da sempre, competitivi sia all’interno delle loro mura nazionali ma, allo stesso tempo, sanno fare bene anche in Europa. Bonucci dice: “Forse non sarà una squadra di cartello rispetto alle altre che avremmo potuto pescare negli ottavi dato che erano presenti club molto più blasonati ma da parte nostra c’è il massimo rispetto e, infatti, per batterli servirà una grande Juve, la migliore possibile” – continua – “A inizio stagione hanno avuto delle difficoltà ma le hanno superato alla grande e ora affronteremo una squadra che può contare su giovani interessanti e che contro di noi scenderà in campo con l’atteggiamento di chi non ha nulla da perdere. Per questo, dico che serviranno veramente due grandi prestazioni per proseguire il cammino in Europa“. 

Massimiliano Allegri a Che tempo che fa: Video 29 maggio 2016

BONUCCI: “BUFFON E CASILLAS? DUE GRANDI PORTIERI”

La sfida tra Porto e Juventus vedrà anche lo scontro tra due grandi portieri, Casillas e Buffon: “Sono due grandissime leggende del calcio internazionale. Non conosco personalmente Casillas ma conosco bene Gigi e come lui ce n’è uno solo. Di Gianluigi Buffon ce ne sarà uno solo per sempre. Non è imitabile e anche chi volesse farlo perderebbe solo del tempo e sbaglierebbe perché ognuno deve rimanere se stesso.”