Putin in Siria: “Raid contro l’Isis”

Putin in Siria:

Il presidente russo Vladimir Putin è pronto a lanciare un raid in Siria contro l’Isis. A riferirlo è l’agenzia Bloomberg, citando una fonte del Cremlino e del Ministero della Difesa russa. Questa fonte sostiene che Putin abbia serie intenzioni di scagliare attacchi aerei unilaterali sulle forze dello Stato Islamico, con o senza l’appoggio degli Stati Uniti.

Ovviamente, lo stesso presidente preferirebbe che gli Usa e gli alleati coordinassero le loro forze con i russi, gli iraniani e l’esercito siriano contro gli jihadisti. Ipotesi questa che, secondo la fonte, sarebbe da scartare per l’opposizione proprio degli americani. Tempo fa, la Russia ha ampliato il suo raggio d’azione militare nella città siriana di Latakia. Da qui, la conseguente decisione di comunicare agli Stati Uniti l’obiettivo di un’azione militare congiunta, accompagnata da una politica di transizione lontano da Assad; elemento questo, che si avvicinerebbe alla richiesta statunitense.

Putin proverà nel tentativo di convincere Obama all’assemblea dell’Onu, durante la quale potrebbe esserci un colloquio individuale con lo stesso presidente statunitense, con la speranza che possa cambiare idea e tendergli la mano. Ad ogni modo, il presidente russo agirà, e lo farà con l’appoggio del presidente palestinese Abu Mazen che, in visita a Mosca, ha dichiarato che <<la Palestina è pronta a sostenere questa iniziativa, perché è contro il terrorismo e l’estremismo ed è stata sempre a favore della pace e della soluzione politica in Siria>>.