Referendum Costituzionale, D’Alema crea i Comitati per il No

Uscita pubblica di Massimo D’Alema che oggi ha dato vita ai Comitati per il No al referendum costituzionale.

Uno degli esponenti di punta del Partito Democratico si scaglia contro i vertici del suo stesso partito e in particolare di Renzi, che sostiene la linea del sì, creando “I dem per il No”. Una campagna elettorale in tutto e per tutto quella di D’Alema che ha radunato nel pomeriggio i suoi sostenitori presso il Cinema Farnese a Roma. D’Alema ha anche trovato lì’appoggio di dieci parlamentari Pd che hanno firmato un documento in cui spiegano il voto contrario.

“La maggioranza che ha cambiato la Costituzione non aveva il mandato per farlo. E’ una maggioranza trasformista, formata grazie alla trasmigrazione di parlamentari eletti sulla base di una legge incostituzionale. Sarebbe un vizio di origine grave che costituisce un precedente preoccupante”, ha fatto sapere D’Alema che poi ha lanciato l’affondo conclusivo: “La vittoria del No segnerebbe la fine del partito della Nazione renziano. Il che sarebbe un bene per il Pd e per il Paese. Siamo stati sottoposti ad accuse di ogni genere: noi non siamo qui per un’iniziativa che vuole dividere il Pd. Non ci interessa il Pd come oggetto del nostro impegno, ma ci interessa il Paese”.

Leggi anche: