Rizzoli si ritira, l’annuncio dell’arbitro a Corvino

Napoli-Fiorentina è stata l'ultima partita della carriera per l'arbitro Nicola Rizzoli? Lo svela lui stesso a Pantaleo Corvino

L’arbitro Rizzoli si ritira? Il ds della Fiorentina Pantaleo Corvino ha rivelato l’annuncio che lo stesso direttore di gara emiliano gli ha fatto alla fine del match di sabato sera contro il Napoli, che dunque potrebbe essere l’ultimo di una carriera strepitosa per il fischietto nato a Mirandola ma appartenente alla sezione di Bologna.

Dopo aver diretto in una perfetta escalation la finale di Europa League del 2010, la finale di Champions League nel 2013 e la finale dei Mondiali nel 2014, Nicola Rizzoli potrebbe essere pronto ad appendere il fischietto al chiodo all’età di 45 anni, che coincide anche con il limite imposto dall’AIA per le carriere arbitrali. Ma si ritira davvero?

Per Rizzoli, è noto, era stata paventata una deroga di un anno per permettergli di arbitrare fino a giugno 2018, magari provando a dirigere la Supercoppa Europea (solo in assenza della Juve, ovviamente) per completare, in una sorta di triplete, il palmares di finali europee dirette. La decisione svelata nell’annuncio a Corvino, dunque, stravolge un po’ i piani, ma c’è una seconda possibilità, quella secondo la quale Rizzoli abbia detto al dirigente viola la verità, cioè che Napoli-Fiorentina fosse, carte alla mano, la sua ultima partita arbitrata, ma che lo stesso direttore di gara sia conscio di poter avere una deroga per la prossima stagione.

Rizzoli si ritira, stravolgimenti tra gli arbitri della Serie A in vista

Prendendo per buone le parole di Rizzoli, sarebbe un piccolo caos in CAN A, visto che, sempre in teoria, dovrebbero lasciare per limiti di permanenza nel ruolo anche Celi, Russo e Damato. E’ però praticamente impossibile che quattro arbitri di tale esperienza possano lasciare contemporaneamente, quindi diamo per scontata almeno una deroga, se non due: se non sarà Rizzoli a usufruirne, probabilmente spetterà a Damato, ma anche Russo può sperare visto la comunque relativa giovane età; Celi, invece, lascerà sicuramente anche per problemi fisici. Verranno promossi sicuramente Pasqua e Manganiello dalla Serie B, se di dovessero essere altri posti disponibili Ghersini in pole su Abisso e Chiffi per il salto di categoria.