Roma, sicurezza antiterrorismo: Minniti incontra al Viminale le forze dell’ordine

In previsione delle manifestazioni di questo fine settimana a Roma, Minniti organizza la difesa

Attentato Londra, allerta antiterrorismo anche a Roma

Sabato ci sarà la manifestazione per i 60 anni dei Trattati di Roma e la città si sente minacciata, non solo a da probabili attacchi terroristici, come successo a Londra pochi giorni fa, ma anche dai Black Block.

Incontro al Viminale con le Forze dell’Ordine

La polizia e le forze dell’ordine in generale si sono incontrati al Viminale e Minniti, Ministro dell’Interno, ha spiegato loro la strategia da utilizzare per evitare situazione dannose e pericolose per la città e per i cittadini. L’indicazione è stata, logicamente, di aumentare il livello di attenzione e di tenere ben controllati soprattutto i luoghi affollati perché c’è il timore che possa accadere quello che è successo a Londra nei giorni scorsi.

Le parole di Minniti per una strategia che prevenga la minaccia

Minniti ha spiegato: “Noi stiamo combattendo contro una minaccia che è sempre più imprevedibile e dobbiamo farci trovare pronti. Esempio di Nizza e Berlino, sono attacchi compiuti con i mezzi immediatamente disponibili. Noi dobbiamo quindi riflettere su una strategia che sia all’altezza di questa minaccia: come affiancare l’attività di intelligence al controllo del territorio”.

Logicamente, la tattica da utilizzare è quella che più scontata poiché è impossibile riuscire a difendere individualmente tutte le persone che visitano Roma quindi bisogna cercare di controllare al meglio i luoghi più affollati che sono, solitamente, quelli che vengono colpiti dagli attentatori e sono, sostanzialmente, monumenti, stazione, aeroporti, Vaticano.