“Il saluto”, il nuovo libro di Bruno De Stephanis: recensione

La recensione del nuovo libro di Bruno De Stephanis.

Il saluto” è il nuovo libro di Bruno De Stephanis edito da Vertigo edizioni. Bruno De Stephanis, bravo attore di teatro e fiction, autore e regista teatrale si è cimentato con questa nuova fatica letteraria che ha in sé un grande messaggio umano: la riscoperta di sé. “Il saluto” è un appassionante noir con tinte di rosa ed eros e molto romance.

Libri in Uscita Febbraio 2016

”Il saluto”, il nuovo libro di De Stephanis

E’ la storia di un uomo e di una donna, è la storia di un uomo che va incontro al suo passato per riviverlo e capire gli errori. Carlo Donelli e Anna, diversi nelle loro differenze ma uniti nonostante le ombre e qualche incomprensione. Carlo, 55 anni, e Carla 35 si amano di un amore vero e maturo. Lui era ritornato ad amare grazie a lei dopo la fine del suo matrimonio con Giulia. Carlo è un attore pieno di charme, egoista e pieno di sé e con tante donne nel suo passato. Una di queste è Marta Brambilla, la donna che lo ha reso padre. Da quando c’è Anna per Carlo non c’è stata nessuna altra. Carlo non aveva avuto una vita facile, aveva fatto tanta gavetta, aveva sgobbato per avere ruoli importanti a teatro. Per Anna è l’uomo perfetto, l’uomo dei suoi sogni, il suo principe azzurro che lo proteggeva da tutto. Lei aveva fatto la modella e amava il cinema e fare la stilista, aveva più sogni da realizzare perché era una vera sognatrice. La vacanza di Carlo e Anna a Zante, in Grecia, era stata meravigliosa fino al momento in cui Carlo aveva visto in mezzo al mare una donna che lo salutava prima di immergersi nelle acque e non riapparire più in superficie. Da quel momento Carlo non era stato più lo stesso. Quel “saluto” lo aveva riportato indietro nel tempo in un percorso a ritroso alla ricerca della verità. Carlo aveva sempre pensato a sé stesso ed ora si ritrovava ad essere profondamente colpito dal gesto di quella donna che sentiva in un certo senso familiare. Doveva sapere assolutamente di più. La vacanza a Zante si era così conclusa in maniera burrascosa con Anna. Rientrati a Roma entrambi hanno dovuto constatare le loro incomprensioni e Anna capire che Carlo aveva avuto una figlia, Debora, nata dalla relazione di Carlo con Marta Brambilla, milanese e figlia di imprenditori. Ecco il tormento di Carlo, forse quella donna che lo aveva salutato era proprio Debora, ma non ne aveva la certezza però. Anche al commissariato italiano a Zante tra gli italiani non risultava esserci nessuna Debora Brambilla. Da qui inizia una vera trasformazione per Carlo, una età della consapevolezza che era accaduta attraverso “il saluto” di quella donna. Lui era padre ora e anche la sua carriera di attore non contava più nulla. Ecco la trasformazione, la consapevolezza che lui poteva essere un uomo positivo, un uomo che è corso a cercare Marta Brambilla, la mamma di sua figlia. “Il saluto” è la storia di una rinascita, è la storia del “saluto” dalla vecchia vita alla nuova vita fatta di responsabilità e sentimenti, “il saluto” verso il futuro. Intenso, appassionato, erotico al punto giusto, “il saluto” è una bellissima storia d’amore e speranza per un futuro pieno di possibilità di riscatto. Assolutamente da leggere anche per la scrittura visiva e pronta per una fiction o film di Bruno De Stephanis.

 

Sono Daniela Merola, giornalista, blogger, scrittrice e presentatrice eventi culturali, sono ufficio stampa di librincircolo.it e ricominciodailibri.it, sono socia della libreria iocisto. Sono appassionata di spettacolo, teatro e editoria, amo il calcio e il tennis. La comunicazione è la mia forza, mi piace mettermi alla prova con le presentazioni e la recitazione.