Santo di Oggi, 9 marzo: Santa Francesca Romana

Storia della Santa Patrona di Roma e Protettrice degli automobilisti

La Chiesa Cattolica celebra oggi 9 marzo Santa Francesca Romana, patrona insieme ai Santi Pietro e Paolo, di Roma, protettrice degli automobilisti e fondatrice dell’Ordine femminile di Benedettine delle Oblate di Monte Oliveto del Monastero di Tordespecchi presso Campidoglio.

Francesca nacque a Roma nel 1384. Fin da piccola dimostrò una forte fede e l’intento di darsi alla vita religiosa. Suo padre però la obbligò a sposarsi, a soli 12 anni, con un nobiluomo romano, Lorenzo Ponziani. Dal matrimonio nacquero tre figli. In quel periodo Roma e la Chiesa vivevano uno dei più bui momenti della Storia. Era in corso lo Scisma d’Occidente e la società si divideva fra sostenitori del Papa e Antipapisti. Molte erano le incursioni, gli scontri  e i saccheggi che subiva la città. Francesca vide la sua casa saccheggiata, il marito ferito e rimasto infermo permanente, un figlio sequestrato e i beni confiscati. Nonostante tutto questo Francesca si prodigò nell’aiuto degli poveri e degli indigenti, dividendo con loro quel poco che aveva. Assisteva inoltre i malati presso i vari ospedali cittadini, arrivando addirittura a crearne uno in casa sua. Fondò l’ordine di Monache Benedettine delle Oblate di Monte Oliveto, riunite nel Monastero di Tor de Specchi ai piedi del Campidoglio, dove anche lei si ritirò dopo la morte del marito. Qui morì il 9 marzo 1440.

Santa Francesca canonizzata nel 1608 da Papa Paolo IV che le dette il nome Romana al posto del cognome da sposata, Ponziani. Fu dichiarata  protettrice degli automobilisti nel 1925, grazie al dono che aveva la Santa di vedere sempre accanto a sè il proprio Angelo Custode.

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.