Santo Stefano: Perchè si festeggia il 26 dicembre

Santo Stefano: Perchè si festeggia il 26 dicembre

Il giorno successivo al Natale, il 26 dicembre di ogni anno, viene celebrato per ricordare Santo Stefano. Perchè esattamente in questo giorno si porta reverenza e festa a questo Santo? Andiamo a scoprirlo insieme. Proprio nel giorno che posticipa il Natale, la nascita di Gesù bambino, furono posti i comites Christi , ovvero i più vicini nel suo percorso terreno e primi a renderne testimonianza con il martirio. Santo Stefano è il primo martire della cristianità e successivamente al suo martirio ecco la celebrazione, giorno per giorno, di altri Santi.

Il 27 di dicembre ecco il giorno di festa per S. Giovanni Evangelista. Il giorno di Santo Stefano è stato indetto nel 1947 dallo Stato Italiano, anche se si era deciso di rendere il 26 di dicembre ugualmente festivo per allungare la celebrazione della nascita di Gesù. Non solo in Italia, ma anche in altre nazione si celebra Santo Stefano. Austria, Germania, Irlanda, Danimarca, Catalogna, Croazia e Romania tutte unite per dare onore al martire. Santo Stefano era ebreo di nascita, venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa ortodossa ed è considerato da tutta la Chiesa il primo ad aver dato la vita per testimoniare la propria fede in Cristo e per la diffusione del Vangelo. Ecco svelata la storia di Santo Stefano ed il perchè lo si celebra il 26 dicembre di ogni anno, giorno successivo al Natale.