Scooter Sharing Milano: ecco come funziona e quanto costa

Scooter Sharing Milano: ecco come funziona e quanto costa

Da oggi, 15 luglio, a Milano sarà disponibile il primo servizio di Scooter Sharing. Enjoy, la società Eni che già gestisce il servizio di Car Sharing, organizzerà una flotta di 150 scooter Piaggio Mp3 a tre ruote che possono essere guidati da chi ha già compiuto 21 anni ed è in possesso di patente A o B e A2.  Gli scooter Piaggio MP3, viaggiano a una velocità massima di 90 chilometri orari.

Non sarà neanche necessario procurarsi un casco, Enjoy infatti ha pensato a tutto: nel bauletto dello scooter si trovano due caschi di due dimensioni diverse, in base alle esigenze.

Prenotare lo scooter sharing è molto semplice: è necessaria una App, per chi l’avesse è la stessa del Car Sharyng. Una volta prenotato il veicolo, sull’App Enjoy, basterà premere “Apri Veicolo”, si potrà così aprire la sella dove si troverà il computer di bordo sul quale sarà necessario inserire il pin personale per prendere possesso delle chiavi e dei caschi. Una volta terminato il noleggio, basterà aprire la sella, riporre le chiavi e digitare sul computer di bordo “Fine noleggio”.

Fin qui tutto bene, ma i costi? Il costo dello Scooter Sharing sarà di 0,35 centesimi al minuto e dunque 21euro l’ora. Costo più elevato rispetto ai 0,25 centesimi al minuto del Car Sharing. L’azienda però si difende così: “Il motivo è che si presume che il motorino sia più veloce e che quindi il viaggio sia più breve.”

Leggi anche