Seconda prova maturità 2016 Greco: Traduzione della Versione di Isocrate

Maturità 2015, tracce prima prova? Arriva il tototema

QUAL E LA TRADUZIONE DELLA VERSIONE DI GRECO DI ISOCRATE USCITA COME SECONDA PROVA DELLA MATURITA’ 2o16 AL LICEO CLASSICO? ECCO IL TESTO TRADOTTO

Il Ministero dell’Istruzione ha scelto come autore della seconda prova della Maturità 2016 al Liceo Classico una versione di greco di Isocrate. Era dal 1958 che non usciva all’esame di Stato. Il passaggio di riferimento che gli studenti dovranno tradurre sono i paragrafi 34-35-36 di “Sulla Pace” il cui titolo è: “Vivere secondo giustizia non è solo corretto, ma anche conveniente per il presente e per il futuro“.

DI COSA PARLANO I PARAGRAFI DI ISOCRATE SCELTI COME VERSIONE DI GRECO PER LA SECONDA PROVA DELLA MATURITA’ 2016 AL LICEO CLASSICO?

Nel passaggio scelto per la versione di greco come seconda prova della Maturità 2016, Isocrate esorta i suoi cittadini a non cadere nelle trappola dell’ingiustizia dato che chi viola le norme si illude di trarne un vantaggio immediato, ma alla lunga finisce in rovina. Chi si comporta in modo rispettoso avrà invece sicuramente numerosi vantaggi tra i quali anche alcuni sul piano politico ed economico.

COMMENTI SUL WEB ALLA VERSIONE DI GRECO DA SVOLGERE DURANTE LA SECONDA PROVA DELLA MATURITA’ 2016 AL LICEO CLASSICO

Poco dopo che si è saputo l’autore della seconda prova della Maturità 2016 sono fioccati anche i commenti sulla rete. A leggere alcuni Isocrate viene visto come un autore semplice che non dovrebbe creare molti problemi ai maturandi.

TRADUZIONE VERSIONE DI GRECO DI ISOCRATE: SECONDA PROVA MATURITA’ 2016 AL LICEO CLASSICO

Di seguito vi forniamo la traduzione della versione di greco di Isocrate che dovrà essere effettuata dai maturandi del Liceo Classico durante la seconda prova della maturità 2016. Naturalmente non si assumono responsabilità se dovessero esserci alcuni errori.
[34] Vedo che quelli che preferiscono l’ingiustizia e credono che prendere qualcosa altrui sia massimo bene, patiscono cose simili ai miseri tra i viventi, e all’inizio godono di quello che prendono, ma poco dopo si trovano in grandissimi mali, mentre quelli che vivono in moralità e giustizia, nel tempo presente si trovano in difficoltà e per l’eternità hanno più dolci aspettative [35] e se tali cose non sono solite accadere a tutti, ma nella maggior parte dei casi avviene tale modo. Bisogna dunque che i saggi, poiché non vediamo ciò che accadrà, scelgano ciò che spesso sembra utile. E hanno un atteggiamento assai illogico quelli che pensano la giustizia sia un comportamento migliore e più gradito agli dei dell’ingiustizia, ma credono che vivranno peggio coloro che la seguono che quelli i quali hanno preferito la malvagità. [36] Avrei però voluto, come è ovvio lodare la virtù, così essere facile convincere gli ascoltatori ad esercitarla. Ma ora temo di parlare invano di tali cose. Siamo stati, infatti, corrotti per molto tempo da uomini che altro non possono che ingannare, i quali hanno in disprezzo il popolo tanto che, quando vogliono muovere guerra a qualcuno, ricevendo denaro osano dire che bisogna imitare gli antenati, e non permettere vi deridano navigando per mare coloro che non vogliono pagarvi il tributo.

TESTO DELLA VERSIONE DI GRECO DI ISOCRATE: SECONDA PROVA MATURITA’ 2016

versione greco

Leggi anche: