Self/less (Film): Trama e Cast, Regge ma non troppo

Self/less (Film): Trama e Cast, Regge ma non troppo
S_09872_CROP (l-r.) Albright (Matthew Goode) is confronted by Young Damian (Ryan Reynolds) in Gramercy Pictures' provocative psychological science fiction thriller Self/less, directed by Tarsem Singh and written by Alex Pastor & David Pastor. Credit:Alan Markfield / Gramercy Pictures

E’ uscito nelle sale il film Self/less, la pellicola fin da subito si presenta con una trama convincente e capace di reggere ai banali dubbi che potrebbe avere qualsiasi spettatore in sala, anche se, come capita spesso, il trailer ha gonfiato un po’ troppo le aspettative.

Il film alla regia l’indiano Tarsem Singh, già regista candidato agli Oscar 2013 Biancaneve, e come protagonisti vede gli attori Ben Kingsley Ryan Reynolds, quest’ultimo noto per aver interpretato il ruolo di Hal Jordan in Lanterna Verde Deadpool in X-Men le origini.

La trama vede: un miliardario di successo, malato terminale di cancro, che decide di cogliere l’opportunità di trasferire la sua coscienza nel corpo di un giovane uomo. Successivamente scoprirà che il suo nuovo corpo non era in realtà “carne vuota” realizzata in laboratorio come gli era stato promesso, bensì era in precedenza esso stesso dotato di una coscienza e aveva una famiglia, da li poco alla volta scoprirà cosa sta dietro a tutto ciò e da li partirà la caccia all’uomo.

La trama è ben sviluppata e regge a qualsiasi confutazione, presenta insieme tre generi ben miscelati tra di loro: thriller, fantascientifico e drammatico; purtroppo però questa alchimia è uscita sottotono e non riesce a regalare forti momenti di suspence, se non in rari momenti della proiezione, e forse questa pecca può essere data dal fatto che a produrlo non è stata una delle grandi major cinematografiche americane, ed è possibile che proprio questo fattore abbia disperso un po’ del potenziale che poteva avere questo film.