Studentessa violentata da due tunisini a Roma: Arrestati

quiz concorso polizia di stato

Un altro orrido crimine è stato commesso, un’altra giovane ragazza è stata violentata a Roma, in una baracca situata in Villa Ada, una delle zone della così detta Roma-bene. Ai Parioli  (la zona più prestigiosa della capitale) che verso le 20, due “mostri” tunisini, uno di 26 e l’altro di 30 anni, hanno violentato a turno la 16 enne.

Alle 20:35 la ragazza con il volto tumefatto e barcollante è riuscita a fuggire. Ha incontrato una volante della polizia ed ha raccontato tutto : “Ero al parco ad aspettare due mie amiche, poi non ricordo come sono finita in quella baracca, sò solo che mi ci sono trovata dentro, sono stata spogliata e violentata dai due nordafricani”, poi dopo aver indicato col dito il luogo dove aveva vissuto il peggior incubo che potrebbe mai vivere ogni ragazza ed ogni donna, è svenuta tra le braccia di un poliziotto.

Gli agenti hanno accompagnato la giovane al Policlinico Umberto I, dove la 16enne si è sottoposta alle rituali visite ginecologiche, mentre altri agenti sono andati ad arrestare i due tunisini.

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste. Poeta spesso malinconico. Ama definirsi "Destista"