Terremoto 24 agosto 2016, Amatrice crolla: dieci Morti

Terremoto 24 agosto 2016, Amatrice crolla: dieci Morti

Alle 3.36 di stamani mattina 24 agosto, una forte scossa di magnitudo 6 ha scosso il territorio fra Umbria e Marche. Il centro storico di Amatrice, provincia di Rieti, completamente distrutto.

L’epicentro del sisma che stanotte ha scosso l’Umbria e parte delle Marche è stato registrato in provincia di Rieti a Accumoli, a soli 4 km di profondità. Il paese più colpito è Amatrice: moltissimi gli edifici crollati. Il centro storico completamente distrutto, ponti e altre infrastrutture fortemente lesionati e l’ospedale evacuato e inagibile. Si contano già 10 vittime ma la Protezione Civile ha già dichiarato che il bilancio è destinato ad aumentare. La stessa situazione nel paese di Accumoli. Una seconda scossa di magnitudo 5.4 si è fatta sentire più tardi, alle 4.33, con epicentro a Norcia e piccole scosse di assestamento nel Maceratese, a Castelsantangelo sul Nera.

La macchina dei soccorsi è già partita ma molte strade sono inagibili o coperte da macerie. Impossibile al momento avere un bilancio delle vittime o una stima dei danni. Il Terremoto ha toccato un territorio piuttosto vasto ed è necessario valutare la situazione nel suo complesso. E’ quello che ha dichiarato Fabrizio Curcio, capo della Protezione Civile Nazionale.

Leggi anche:

Condividi
Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.