Tullio De Mauro morto: Opere e Libri più importanti

Tullio De Mauro morto: Opere e Libri più importanti

Morto Tullio De Mauro. E’ stato Ministro della pubblica istruzione, presidente della fondazione Bellonci e docente universitario. Andiamo a vedere quali sono state le sue opere più importanti.

Aveva 84 il linguista e scrittore di grande cultura Tullio De Mauro quando proprio la sua fondazione Bellonci, quella che conferisce il premio “Strega” ha dato la notizia della sua scomparsa. Pietra miliare nella cultura italiana ha scritto opere importanti.

Linguista e traduttore ha ricevuto premi importanti nella sua carriera, come il premio della Presidenza della Repubblica nel 2006 e nel 2008 l’Honorary Doctorate dall’Università di Waseda (Tokyo). Riportiamo alcune delle sue opere più importanti: Storia linguistica dell’Italia unita, Bari, Laterza, 1963; 1970, Minisemantica dei linguaggi non verbali e delle lingue, La cultura degli italiani, La fabbrica delle parole, Il lessico e problemi di lessicologia, Storia linguistica dell’Italia repubblicana, Senso e significato. Studi di semantica teorica e storica. In Europa son già 103. Troppe lingue per una democrazia?.

Come ricorda la Treccani.it che gli conferisce grandi meriti nel perfezionamento e nello studio della lingua italiana ha idealizzato e diretto la produzione del Grande Dizionario Italiani dell’uso. Oltre ad aver preso partecipazione a traduzioni di dizionari dall’italiano all’inglese.

Aspirante giornalista sportivo. Studente in scienze della comunicazione di Pisa. Le più grandi passioni sono la scrittura e lo sport, ho il calcio che mi scorre nelle vene, tanto da fondare una squadra amatoriale nel proprio paese.