Nei mesi scorsi non si è fatto che parlare di “Wanna Cry“, il virus che ha creato problemi nei pc di mezzo mondo. Ma cos’è e come funziona (video) questo malware che ha attaccato i più potenti sistemi informatici? Andiamo a capirne un po’ le caratteristiche, in particolar modo dopo il servizio de Le Iene, dove sono stati forniti alcuni utili consigli per difendersi.

Virus “Wanna Cry”: come funziona?

Il nome “Wanna Cry” (in italiano “voglio piangere”) deriva dalla distruttività del virus, che, una volta entrato nel pc, ha la strada spianata verso tutti i nostri dati. Come funziona? Nel momento in cui il dispositivo viene attaccato ha il via la rinominazione con l’estensione .wrcy di tutti i file presenti, nonché l’eliminazione delle copie di sicurezza del sistema operativo.

A quel punto compare sul vostro schermo una finestra dove viene chiesto un riscatto in bitcoin. Quest’ultima è un tipo di moneta utilizzata per le transazioni on-line, perfetta per chiedere riscatti o avviare attività illecite. Un sistema ingegnoso che, fortunatamente, non ha avuto molto seguito in Italia.

Virus “Wanna Cry”: le ultime

Il virus ha colpito soprattutto pc con sistemi operativi molto vecchi, come ad esempio Windows XP (ancora molto utilizzato). Per questo motivo, la Microsoft (che ha interrotto gli aggiornamenti di XP ormai da alcuni anni) ha recentemente rilasciato un aggiornamento per impedire che il “Wanna Cry” arrivi ad infettare altri dispositivi. Le ultime notizie in merito ci dicono che a bloccarlo sarebbe stato un 22enne britannico, Marcus Hutchins.