Attentato Suicida dell’Isis in Yemen, almeno 45 morti

Attentato Suicida dell'Isis in Yemen, almeno 45 morti

L’Isis colpisce ancora, questa volta nella penisola arabica. E’ notizie dell’ultim’ora che un uomo ha compiuto un attentato suicida ad Aden, cittadina del sud dello Yemen. Secondo le prime notizie diramate dalla stampa locale sono 45 le vittime, ma il numero sembra destinato a salire. Intanto l’Isis ha rivendicato l’azione, affermando che 60 persone sono morte presso un centro di reclutamento delle milizie”.

L’episodio è infatti avvenuto in una città calda per la raccolta di truppe da inviare nella missione gestita dall’Arabia Saudita per combattere l’auto proclamato Stato Islamico. Le vittime si stavano registrando per la missione da 5000 uomini programmata dalla nazione saudita, in una zona limitrofa a una moschea e due scuole. Per questo la rivendicazione dell’Isis sembra poter trovare conferma, essendo combattenti filogovernativi i cittadini colpiti.

Non sorprende che il teatro del tragico evento sia lo Yemen, da anni luogo di guerra civile. Da una parte il governo riconosciuto dalla comunità internazionale e una coalizione appoggiata da sauditi, dall’altra i ribelli, guidati da un esercito fedele all’ex presidente. Il conflitto è lontano dalla conclusione, e l’attentato di oggi non può che aggravare la situazione.

Leggi anche: