Attentato Terroristico a Londra, doppio attacco nel Regno Unito

Londra spari davanti al Parlamento: 12 feriti

L’ennesimo attentato terroristico (artigianale, come lo ha definito Sky Tg24) al cuore dell’Occidente. Il tranquillo pomeriggio di Londra viene squarciato da un auto lanciata sulla folla sul ponte di Westminster e da un uomo che attacca la Polizia davanti alla sede del Parlamento britannico.

Una duplice azione che suscita il profondo sgomento dell’opinione pubblica e delle istituzioni per l’ennesimo attacco alla libertà e alla cultura occidentale. L’attentato a Londra, forse, ha addirittura una valenza più drammatica: da sempre la capitale del Regno Unito assume la connotazione di cuore pulsante della democrazia occidentale, forse ancor più delle altre capitali europee.

Nonostante la Brexit, un attentato come quello subito da Londra oggi, è senza dubbio un segnale fortissimo. Un auto che investe 12 passanti sul ponte di Westminster causando altrettanti feriti, un uomo che tenta l’assalto alla Camera dei Comuni uccidendo un poliziotto. La dinamica non è ancora chiarissima né tantomeno lo è la matrice e il disegno degli attentatori. La certezza, però, è che l’attentato di Londra rimette in discussione la sicurezza nazionale in molti paesi.

Del resto, secondo le prime indiscrezioni, sembrerebbe che i livelli di allerta nei vari paesi della Nato sarebbero stati aumentati sensibilmente già negli ultimi tempi. Del resto siamo nella settimana delle celebrazioni del sessant’anni dei Trattati di Roma.