Bambina morta sulla pista da sci a Sauze: indagate 4 persone

La disperazione del papà.

bimba-morta-sci

È morta a soli 9 anni la piccola Camilla Compagnucci, mentre sciava con il papà sulle piste di Sauze d’Oulx. L’incidente nel pomeriggio di ieri, poco dopo le 14. La bambina, uscita fuori pista, si è schiantata contro una barriera frangivento ed è morta, dopo un disperato tentativo degli operatori del 118 di risvegliare il suo giovane cuore, in arresto cardio-circolatorio. Ora, per quella morte, sono 4 le persone indagate.

Indagate 4 persone

Il pm Giovanni Caspani ha iscritto 4 persone nel registro degli indagati. I 4 erano già sotto inchiesta per la morte di Giovanni Bonavenutura, un giovane ingegnere di 31 anni, morto il 20 gennaio dell’anno scorso sulla stessa pista di Sauze.

Il papà della piccola, che era con lei al momento della tragedia, non si da pace: “Se solo non ci fossero state quelle barriere frangivento la mia piccola sarebbe forse ancora viva. Non era la prima volta che facevamo quella pista, Camilla era molto portata per lo sci”, ha raccontato l’uomo, visibilmente sconvolto.

Disposta intanto l’autopsia sul corpo della vittima, per capire se il trauma che l’ha uccisa sia stato provocato dalla caduta o dall’impatto con la barriera frangivento.