Busvia, la navetta ecologica per salire sul Vesuvio

Un modo più ecologico di compiere un'emozionante escursione sulla vetta del Vesuvio

Allarme Vesuvio, vulcanologi:

É stata presentata ieri la nuova “busvia”, la navetta ecologica per salire sul gran cono del Vesuvio. Addio al vecchio “unimog”, con questa navetta si rispetterà anche l’ambiente. Ci saranno quattro nuovi autobus chiamati “busvia” per i turisti che vogliono visitare il Vesuvio salendo dalla parte nord.

All’inaugurazione e presentazione c’erano il Presidente del Parco del Vesuvio Agostino Casillo, il Generale dei carabinieri e comandante della nuova forestale Sergio Costa e i sindaci dei tredici comuni che fanno parte del Parco del Vesuvio.

Il percorso dei Busvia

I nuovi automezzi trasporteranno i turisti sul Vesuvio partendo dalla vecchia strada di Boscoreale e si muoveranno dal parcheggio loro adibito fino a salire a quota mille metri, dove poi comincia il percorso pedonale che porta alla bocca del Vesuvio.
I “busvia” sostituiranno i vecchi “unimog” che erano ingombranti ed inquinanti. Queste nuove navette ecologiche sono invece assolutamente agili per muoversi tra la vegetazione del Parco. Le navette potranno trasportare 20 turisti per volta e sono state finanziate dal Comune di Napoli con la collaborazione dell’ente Parco del Vesuvio.

I nuovi mezzi hanno dimensioni più adeguate per salire all’interno di una area protetta e hanno minor emissioni nell’ambiente nel rispetto delle biodiversità esistenti nel Parco del Vesuvio. Lo scorso anno ci sono stati più di 100 mila turisti che hanno visitato il Vesuvio e si punta ad aumentarli anche grazie all’utilizzo di queste navette che con più velocità riescono a trasportare i turisti.

Biglietti e prezzi

Il prezzo del biglietto di 22 euro comprende il bus “busvia”e la visita al Vesuvio con l’accompagnamento della guida turistica. La parte più emozionante è la passeggiata pedonale che porta fino alla bocca del vulcano e da dove si può scorgere l’enorme cono e che contiene tutto il magma che vive nel ventre, ricordando appunto che il vulcano, bellezza incontrastata di Napoli, è vivo.

Sono Daniela Merola, giornalista, blogger, scrittrice e presentatrice eventi culturali, sono ufficio stampa di librincircolo.it e ricominciodailibri.it, sono socia della libreria iocisto. Sono appassionata di spettacolo, teatro e editoria, amo il calcio e il tennis. La comunicazione è la mia forza, mi piace mettermi alla prova con le presentazioni e la recitazione.