Caduta di Jorge Lorenzo dopo pochissimi metri della gara MotoGP in Argentina, sul circuito di Termas de Rio Hondo. Lo spangolo della Ducati, che partiva dalla 16ma piazza, è stato protagonista di un contatto con Andrea Iannone, dal quale ha avuto la peggio scivolando sulla ghiaia.

La dinamica della caduta

Jorge Lorenzo, che partiva in una posizione di griglia tutt’altro che semplice, si è subito ritrovato nel pantano del gruppo. Alla prima curva lo spagnolo parte molto prudente per evitare problemi, ma poi, al primo attacco su Iannone ecco il contatto e la caduta immediata. Un finale sfortunato ed immeritato per il pluricampione spagnolo, che ha chiuso la sua gara ancor prima di iniziare.

Il bilancio delle prime due gare per il 99 ex-Yamaha è quindi di un 11° posto e di uno “zero”, che rendono il bottino raccolto finora davvero magro. Non mancheranno le occasioni di rifarsi, ma la cosa certa è che il feeling con la GP17 dev’essere ancora molto migliorato. Adesso due settimane di tempo per ricaricare le batterie e prepararsi al meglio al GP delle Americhe.

MotoGP Argentina 2017, caduta anche per Dovizioso

Non è stato più fortunato il suo compagno di team, Andrea Dovizioso, caduto a metà gara. Si chiude quindi con uno “zero” su entrambi i fronti per le Ducati ufficiali. A rendere meno amaro il passivo della casa di Borgo Panigale ci hanno pensato il 4° posto di Bautista ed il 7° di Petrucci.

Condividi
Laureato in Comunicazione e Dams presso l'Università della Calabria ed attualmente iscritto al secondo anno magistrale in Scienze e Tecniche della Comunicazione presso l'Università degli studi dell'Insubria di Varese.