Canone Rai 2016, Coppie di fatto: Chi paga? Agenzia delle Entrate spiega

Canone RAI 2017

Il sito dell’Agenzia delle Entrate, nelle pagine dedicata al canone Rai ha spiegato che nel 2016 i coniugi e le coppie di fatto hanno gli stessi identici diritti. In questo modo è stato chiarito chi dovrà pagare la nuova imposta televisiva che da luglio sarà inviata a casa di tutti i cittadini italiani con la bolletta della luce.

Nonostante che nei giorni scorsi è stato pubblicato il Decreto Ministeriale che disciplina la materia relativa al canone Rai, i consumatori hanno sollevato ancora numerosi dubbi su questa imposta sulla detenzione di apparecchi atti o adattabili alla ricezione di radioaudizioni televisive nel territorio italiano. Uno fra tanti è senza dubbio quello relativo alle coppie di fatto. La risposta non si è fatta attendere e a fornirla è stata l’Agenzia delle Entrate.

LE COPPIE DI FATTO PAGANO IL CANONE RAI? L’AGENZIA DELLE ENTRATE FORNISCE LA RISPOSTA

Sul proprio sito infatti spiega che i componenti della stessa “famiglia anagrafica” dovranno pagare il canone tv Rai una sola volta. All’interno di questa definizione di famiglia anagrafica, recata dall’art. 4 del DPR n. 223/1989, rientrano anche le coppie di fatto che hanno la residenza nella stessa casa.

Il pagamento del canone Rai sarà dunque pagato solo una volta anche nel caso di due persone che vivono nella stessa abitazione e sono uniti da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o anche da vincoli affettivi, coabitanti e aventi dimora abituale nello stesso Comune.

CHI NELLE COPPIE DI FATTO DOVRA’ PAGARE IL CANONE RAI?

Le coppie di fatto non dovranno inviare alcuna autocertificazione specifica e il Canone Rai 2016 verrà pagato solo dall’intestatario della bolletta della luce, la cui prima rata arriverà a luglio.

Leggi anche: