Classifica piloti Mxgp 2017 dopo Russia: Cairoli primo

Cairoli mantiene il vantaggio nella classifica piloti della MXGP anche dopo il GP di Russia. Sale al secondo posto Desaille.

La nuova classifica piloti della MXGP 2017 dopo il week-end in Russia dice che Cairoli adesso ha un nuovo antagonista per il mondiale. Si tratta di Clement Desaille, che scalza dal secondo posto Gautier Paulin, anche se di un solo punto. Sale al quarto posto Herlings, sempre più minaccioso in ottica futura.

MXGP Russia 2017: come cambia la classifica piloti?

Dopo le vittorie di Herlings in gara-1 e Desaille in gara-2 il vantaggio di Cairoli sui diretti inseguitori per il mondiale si riduce, seppur non in maniera preoccupante. Il siciliano, pluricampione della categoria, adesso conta 381 punti contro i 334 di Desaille. Terzo a 333 Paulin, seguito da un sempre più vicino Herlings a 291. Il campione del mondo Tim Gajser resta fermo a 261.

Il 222 della KTM adesso attende con ansia il prossimo appuntamento del mondiale, in programma tra due settimane sulla pista lombarda di Ottobiano. Sarà l’occasione giusta per tentare la fuga definitiva verso l’ennesimo mondiale di una strepitosa carriera. Per l’occasione potrebbe tornare anche Gajser, ma la situazione è ancora in evoluzione.

MXGP Russia 2017: risultati manche

Le due manche della MXGP si sono svolte in maniera completamente diversa l’una dall’altra. Nella prima, nonostante il dominio di Herlings, i distacchi si sono mantenuti nella norma: Cairoli secondo e Desaille terzo. Nella seconda le condizioni estreme della pista hanno portato a diversi doppiaggi e distacchi che hanno raggiunto anche i due giri: Desaille vince su Febvre e Paulin.

Nata l'11 dicembre 1990 a Catania e laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della città etnea. Ho iniziato a scrivere un po' per gioco nel 2012. La mia materia prima è il calcio, occhio però... più che i tacchetti preferisco indossare il tacco 12! Adoro la musica e mi diletto ad armeggiare tra i fornelli. Il mio piatto forte? Chiedetelo ai "miei" assaggiatori...