Colombia, donna tortura figlia di 7 anni: arrestata

Colombia, donna tortura figlia di 7 anni: arrestata

A causa di un brutto voto preso a scuola in matematica, una madre colombiana ha torturato la figlia di 7 anni.

Una bambina di 7 anni era tornata a casa dopo aver preso un brutto voto in matematica, a causa di ciò Rosabel Munoz, madre della piccola, dimostrandosi un essere senza un minimo di bontà, ha denudato la figlia e con una candela le ha bruciato alcune parti del corpo, procurandole ustioni di secondo grado e danni permanenti.

La bambina è stata portata in ospedale, dove per circa un mese ha ricevuto le cure del personale medico e successivamente sottoposta ad un’intervento di chirurgia ricostruttiva, in modo da poter almeno ridurre i danni che la bimba ha subito. La donna è stata ovviamente arrestata e condannata per tortura aggravata; inoltre durante il processo è emerso che la bambina era vittima di abusi in famiglia e che questo non è stato un episodio isolato, ma una crudele abitudine.

Il giudice ha affidato la bambina ai servizi sociali, i quali hanno affermato che a causa delle gravi violenze subite la bambina ha disturbi comportamentali.

LEGGI ANCHE:

Platania, uomo si suicida a 33 anni: era senza lavoro da mesi

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste. Poeta spesso malinconico. Ama definirsi "Destista"