Concorso Esercito 2016, Reclutamento 69 Ufficiali: Bando

Concorso Esercito 2016, Reclutamento 69 Ufficiali: Bando

Gli avvenimenti accaduti in Europa nell’ultimo anno hanno creato preoccupazione e malessere generale. Le Forze Armate scarseggiano e la sicurezza nazionale è il problema primario. Il Ministero della Difesa ha preso una decisione importante per il reclutamento di nuovo personale militare. La decisione riguarda l’indire un nuovo concorso per reclute militari mediante attente selezioni e prove da superare per reclutare 69 Ufficiali in servizio duraturo nelle sezioni speciali delle Armi di fanteria, cavalleria, artiglieria, trasmissioni dell’Esercito, nell’Arma dei Trasporti e Materiali dell’Esercito e nella sezione relativa al Corpo di Commissariato dell’Esercito. 

Il Concorso prevede alcune prove d’esame:

  • prova scritta di cultura generale;
  • prova scritta di cultura tecnico-professionale;
  • valutazione dei titoli dei candidati;
  • valutazione della resistenza fisica;
  • prova orale;
  • prova (facoltativa) in lingua straniera;
  • controlli sanitari ed attitudinali;

Sono 54 i posti selezionati dal concorso per il reclutamento militare, con 8 posti di riserva per coniuge e figli del candidato e 40 posti di riserva per chi ricopre il ruolo di Marescialli.

Sono 10 i posti per servizio permanente nel ruolo speciale dell’Arma dei Trasporti e Materiali dell’Esercito, con 2 posti di riserva per coniuge e figli del candidato e 7 posti di riserva per chi appartiene al ruolo dei Marescialli.

Sono 5 i posti per servizio permanente nel ruolo speciale del Corpo di Commissariato dell’Esercito, con 1 posto di riserva per coniuge e figli del candidato e con riserva di 3 posti per chi appartiene al ruolo dei Marescialli.

La domanda per la partecipazione al concorso scade il 1 agosto 2016:

Leggi anche:

Laureanda in Letterature Moderne Comparate per il Corso di Laurea in Filologia Moderna, ho diversi anni di esperienza presso testate giornalistiche online, blog culturali e magazine. Mi occupo di serie tv, cinema, letteratura e credo che la cultura l'unica strada che ci può rendere migliori. Ho scelto la scrittura come forma d'arte per cambiare il mondo