Festival del Cinema di Berlino 2017, vince On Body and Soul

Festival di Berlino 2017: Date, Film in Concorso e Ultime Notizie

Conclusione un po’ a sorpresa per il Festival del Cinema di Berlino. A vincere l’ambito Orso d’Oro per il miglior film è l’ungherese On Body and Soul di Ildiko’ Enyedi, che scalza il favorito The Other Side of Hope di Aki Kaurismaki, che porta invece l’Orso d’argento per la migliore regia.

Gran Premio della Giuria invece al senegalese Félicité, film musicale di Alain Gomis. L’Orso d’argento per la migliore interpretazione maschile va invece all’attore tedesco Georg Friedrich per il film di Thomas Arslan Helle Nachte. La migliore attrice è invece Kim Min-hee, interprete coreana del film di Hong Sang-soo On the Beach at Night Alone. Orso d’argento per la migliore sceneggiatura al cileno Una mujer fantastica di Sebastian Lelio. Mentre il premio per il contributo tecnico va al montaggio del rumeno Ana, mon amour di Peter Calin Netzer.

I premi sono stati assegnati dalla giuria presieduta dal regista olandese Paul Verhoeven, che ha parlato di un “edizione che ha dato un’architettura al caos delle emozioni” e composta dal regista Wang Quanan, gli attori Diego Luna, Julia Jentsch e Maggie Gyllenhaal, l’artista Olafur e la produttrice Dora Bouchoucha. In un festival pieno di pellicole che portavano firme femminili ha vinto una regista donna, che ha proposito del film ha dichiarato: “Volevo fare un film semplice come un bicchiere d’acqua. Sapevo che era un rischio, il mio cast credeva in me ma non sapevo come il pubblico l’avrebbe abbracciato, c’era bisogno di cuori generosi”.

Laureato in DAMS all'Università degli Studi di Torino e diplomato in Filmmaking presso la Scuola Holden, ha frequentato diversi workshop di sceneggiatura e critica cinematografica, formando la sua esperienza anche presso alcuni Festival cinematografici (Torino, Bobbio e Venezia). Già redattore presso "Darkside Cinema" e "L'Atalante", è autore di racconti, soggetti e sceneggiature, nonché regista di un cortometraggio, "Interno familiare". Nel 2016, un suo soggetto per lungometraggio è stato tra i finalisti al Pitch in The Day- Concorso Opere prime.