Fmi alza stime pil Italia, Matteo Renzi: “È solo l’inizio”

Il Fondo monetario internazionale ritocca al rialzo le stime per l’Italia. Il Pil nel nostro paese crescerà dello 0,8% nel 2015 (0,1 punti percentuali in più rispetto alle precedenti stime), per poi crescere ulteriormente al +1,3% nel 2016 (+0,1 punti percentuali) dopo una contrazione dello 0,4% nel 2014.

Una crescita più forte del previsto per l’Italia che sembra andare nel verso giusto. Una notizia che il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha accolto con grande entusiasmo “L’Italia è tornata, ma questo è solo l’inizio“. Secondo il World Economic Outlook migliorano anche i conti pubblici, con il deficit di bilancio visto in calo al 2,7% del Pil, dal 3% del 2014, mentre quello per il prossimo anno segnerà una riduzione al 2%.

Per quanto riguarda invece il tasso di disoccupazione in Italia, il dato resta ancora preoccupante, nonostante il calo di mezzo punto percentuale rispetto al 2015, quest’anno si attesta ancora  al 12,2% per poi calare all’11,9% nel 2016.

Leggi anche