Incendio Genova, Genitori lanciano Figlio dalla finestra

Genova, una coppia di genitori si lancia, insieme al proprio figlio, dal secondo piano per salvarsi da un incendio provocato dalla loro stufa a legna.

Una coppia composta da padre e madre con un figlio di 7 anni si sono buttati dalla finestra del loro appartamento di Casella, in provincia di Genova, al secondo piano per salvarsi dall’incendio che è divampato a causa di una stufetta.

Il tutto è successo alle 3 di notte nel centro di Casella, zona situata nell’entroterra di Genova che ha visto protagonisti il 49enne Alessio Fraietta, il piccolo Giuseppe di 7 anni e Vincenza Sansone, 50 anni, che sono riusciti a scappare dalle fiamme che avevano avvolto la loro casa. La famiglia Fraietta viveva all’ultimo piano di un palazzo composto da due piani e proprio dalla loro casa, più precisamente dalla loro stufetta a legna sarebbe divampato l’incendio che poi avrebbe fatto crollare il solaio distruggendo i due appartamenti sottostanti di cui uno era libero poiché sfitto e l’altro era di un’anziana che, fortunatamente, quella sera si trovava a dormire dalla figlia.

La coppia, quindi, per tentare di salvarsi ha prima chiamato i vigili del fuoco avvertendoli che il loro appartamento stava bruciando e successivamente si sono lanciati dalla loro finestra. Il padre Alessio e la madre Vincenza hanno subito ferite e contusioni ma la loro condizione fisica pare tranquilla. L’uomo ha riportato una frattura mentre la donna è ricoverata in codice giallo. Chi, invece, è in grave pericolo e ricoverato in codice rosso all’ospedale pediatrico Gaslini con la prognosi riservata è il piccolo Giuseppe che ha inalato il fumo oltre ad aver riportato alcune contusioni. I vigli del fuoco sono intervenuti troppo tardi quando ormai la casa stava crollando rischiando, a loro volta, la vita.