Imu e Tasi Prima Casa, Renzi: “16 dicembre sarà il suo funerale”

“Il 16 dicembre sarà il funerale della tassa sulla casa“. Ad annunciarlo è stato il premier Matteo Renzi sia su Twitter che su Rtl 102.5. La scadenza del pagamento del saldo 2015 dell’Imu e della Tasi dunque potrebbe essere l’ultima volta in cui i contribuenti sono chiamati ad effettuare dei pagamenti sulle abitazioni di proprietà.

“Segnatevi la data del 16 dicembre che è l’ultima scadenza, la seconda rata di Imu e Tasi, quello è il funerale della tassa sulla prima casa, sarà l’ultima volta in cui gli italiani la pagheranno” queste sono le precise parole pronunciate da Renzi a Rtl 102.5, nonostante gli avvertimenti dell’Ue che ha richiamato il Presidente del Consiglio, invitandolo a tagliare le tasse sul lavoro prima che quelle sulla casa.

Se il taglio dell’Imu e della Tasi (che presumibilmente il prossimo anno si fonderanno nella Local Tax) dovesse essere realmente realizzato, i contribuenti risparmierebbero sicuramente molti euro. Secondo il Codacons infatti «Dal 2011 al 2014 gli italiani hanno dovuto sborsare 16 miliardi di euro in piu’ a titolo di tasse sulle abitazioni di proprietà». 

Il quesito che pero’ sporge spontaneo è: dove il Governo troverebbe i circa 4,4 miliardi di euro necessari per eliminare la tassa sulla prima casa? Magari facendo aumentare altre tasse o facendone pagare altre camuffandole…

Leggi anche: