Incendio alla Veritas di Fusina, fumo nero da un capannone

Enorme incendio a Fusina nell'impianto Ecoriciclo della Veritas, con una nube nera che si sta sollevando in cielo

Incendio di proporzioni enormi a Fusina, nell’Ecoriciclo della Veritas. Le fiamme stanno bruciando un capannone nel quale vengono smaltiti rifiuti ingombranti e un fumo nero, che potrebbe anche essere tossico, si sta alzando copioso sul cielo di Marghera ed è addirittura visibile nella provincia di Treviso.

Verso le 10 del materiale incandescente si è riversato fuori dal trituratore e una volta a contatto coi rifiuti trattati dall’impianto di Marghera si è scatenato l’incendio. Una nube nera di grandissime proporzioni ha reso la visibilità pari a zero. L’allarme anti incendio è scattato regolarmente, ma non è stato possibile evitare il propagarsi delle fiamme.

Nessun ferito alla Veritas, c’è il rischio di disastro ambientale?

Per fortuna, nessun operaio risulta essere ferito o coinvolto nell’incendio. Sul luogo dell’incidente sono arrivati prontamente i vigili del fuoco, accompagnati da tecnici dell’Arpav e dai carabinieri. Da capire come si sia sviluppato l’incendio in impianto inaugurato soltanto da pochi mesi. I rilevamenti degli inquirenti ci diranno qualcosa di più, ma intanto la priorità è ovviamente quella di mettere in sicurezza la zona e di evitare un disastro ambientale, come avvenuto poche settimane fa in un altro capannone nei pressi di Pomezia.

Sono nato nel 1995 a Palermo e da qui mi piace raccontare storie dal mondo del calcio, del cinema e della musica, ma senza trascurare la mia città e le sue contraddizioni. Vero e proprio football addicted, per Newsly seguo il meglio del calcio e degli sport.