Jeffrey Tate Morto, famoso direttore d’orchestra colpito da infarto

E' morto l'ex direttore d'orchestra Jeffrey Tate. L'uomo ha subito un arresto cardiaco mentre si trovava in visita privata all'Accademia Carrara di Bergamo.

Nella giornata di ieri è morto Jeffrey Tate, noto direttore d’orchestra che è stato colpito da un infarto mentre si trovava in visita all’Accademia Carrara. I soccorsi sono arrivati ma l’uomo non ce l’ha fatta e si è spento a 74 anni.

Il mondo della musica è in lutto e si trova a piangere quello che è stato uno dei direttori d’orchestra più noti, famosi e importanti della storia. Jeffrey Tate, infatti, ha calcato i palcoscenici più esclusivi oltre che aver diretto le orchestre più brillanti e celebri del globo come la London Symphony Orchestra, i Berliner Philharmoniker o la Boston Sympony. Ci ha lasciato, insomma, uno dei veterani del mondo orchestrale.

Tate aveva 74 anni e si trovava in visita all’Accademia Carrara di Bergamo. L’uomo era in visita privata quando è stato colpito da un malore che l’ha visto accasciarsi a terra. L’arresto cardiaco è stato drammatico e non ha lasciato speranze al noto direttore d’orchestra. Il medico che ha soccorso la vittima ha tentato di rianimarlo in tutti i modi ma non c’è stato nulla da fare.

Jeffrey Tate era affetto dalla spina bifida, malattia della colonna vertebrale che l’aveva costretto per anni sulla sedia a rotelle, impedendogli di dirigere in piedi. A lui, La Fenice di Venezia ha voluto tributare un ultimo saluto ponendo la bandiera a mezz’asta. Il teatro veneziano, peraltro, era stato l’ultimo ad aver omaggiato il direttore d’orchestra con il Premio ‘Una vita nella musica’ 2016 che gli era stato consegnato in aprile dello scorso anno.

 

Jeffrey Tate: la sua carriera orchestrale

Il direttore d’orchestra inglese è morto dopo aver diretto due concerti in Trentino Alto Adige, uno a Bolzano e uno a Trento che erano gli eventi conclusivi della Saison sinfonica Haydn. La sua carriera, però, l’ha portato a dirigere le principali orchestre del mondo. Aveva esordito nel 1978 all’Opera di Göteborg con la Carmen di Bizet poi aveva diretto la London Symphony Orchestra, i Berliner Philharmoniker, la Boston Sympony. Inoltre, è stato direttore della English Chamber Orchestra, dell’Orchestre National del France e direttore musicale del Teatro San Carlo di Napoli dal 2005 al 2010. Nel 2011, peraltro, era diventato direttore onorario dell’Orchestra sinfonica della Rai.