Linkedin, il Social Network per trovare lavoro e clienti

Linkedin si conferma il social network per trovare lavoro e clienti, ma come funziona? Le "istruzioni per l'uso"

Raggiunto il traguardo del mezzo miliardo di utenti, Linkedin si conferma il social network più utilizzato dai professionisti e da coloro che vogliono trovare lavoro e/o clienti: cos’è e come funziona? Si tratta di una piattaforma ideata nel 2003 e che rappresenta ancora oggi il più grande social network professionale del pianeta raccogliendo ogni giorno un gran numero di utenti e una grande varietà di offerte di lavoro.

I numeri parlano chiaro: la crescita di Linkedin dal 2003 a oggi è stata evidente. Presente in oltre 200 Paesi, il social pensato per i professionisti di ogni settore ha raccolto nel corso degli anni oltre 500 milioni di adesioni, trovando un maggiore riscontro negli Stati Uniti, in Brasile, in India, nel Regno Unito, ma anche in Francia, Italia e nei Paesi Bassi. Dall’America all’Europa sono milioni gli utenti che utilizzano costantemente Linkedin per sviluppare il proprio profilo professionale e per trovare un’occupazione. Sì perché sono tantissimi i datori di lavoro che utilizzano il social di Mountain View per pubblicare le offerte di lavoro e trovare possibili clienti, allo stesso modo sono tantissimi gli utenti che riescono a trovare un impiego sfruttando Linkedin.

I settori professionali che trovano un maggiore riscontro su Linkedin sono business development, risorse umane, product management; in crescita consulenza e marketing. I datori di lavoro, oltre a pubblicare le offerte, possono visionare il profilo dei candidati e verificare se tra i propri contatti vi siano delle figure professionali che abbiano tutti i requisiti per ricoprire le posizioni aperte nella propria azienda. Sul fronte opposto, coloro che sono alla ricerca di un’occupazione possono candidarsi ai vari annunci, visionare i profili dei reclutatori ed eventualmente sfruttare la propria cerchia di contatti per avere maggiori informazioni sulle aziende e su quelle figure che le rappresentano.

Come utilizzare Linkedin al meglio?

Sebbene la sua espansione sia in forte crescita, non tutti sono in grado di sfruttare al meglio questo interessante social network, in molti fanno l’errore di considerare Linkedin un social “fratello” di Facebook, Instagram o Twitter. In realtà si tratta di piattaforme completamente differenti. Attraverso Linkedin l’utente crea il proprio profilo professionale e dunque la cerchia dei contatti dovrà essere ristretta alle persone realmente conosciute e legate al proprio ambiente lavorativo. Non è importante la quantità di contatti, ma è fondamentale la qualità.

In primo luogo bisogna quindi essere selettivi, dopodiché sarà opportuno arricchire il proprio profilo con una descrizione (non troppo lunga) di sé e delle competenze acquisite negli anni, delle esperienze lavorative svolte e delle proprie aspirazioni. Il profilo deve essere aggiornato costantemente indicando le qualifiche che si raggiungono nel corso degli anni. In questo modo la propria figura si andrà a consolidare.

Importante è anche la scelta dell’immagine. È opportuno scegliere una foto che rappresenti al meglio la posizione che si ricopre o che si intende ricoprire. Questa deve essere accompagnata dal proprio titolo professionale. Infine, su Linkedin si ha la possibilità di iscriversi a dei gruppi: questi, così come i contatti, devono essere pertinenti al proprio obiettivo e riguardare il proprio settore lavorativo e consentono di affrontare quei temi caldi, i topics, proposti dagli utenti.

Nata l'11 dicembre 1990 a Catania e laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della città etnea. Ho iniziato a scrivere un po' per gioco nel 2012. La mia materia prima è il calcio, occhio però... più che i tacchetti preferisco indossare il tacco 12! Adoro la musica e mi diletto ad armeggiare tra i fornelli. Il mio piatto forte? Chiedetelo ai "miei" assaggiatori...