Minacce a Giocatori della Roma: Striscione e Manichini appesi al Colosseo

Striscione e manichini di giocatori della Roma appesi al Colosseo: giallorossi minacciati di morte

Minacce di morte sono giunte ai giocatori della Roma. Uno striscione con scritte minatorie e tre manichini appesi, con addosso le maglie di De Rossi, Nainggolan e Salah, sono stati rivenuti al Colosseo nella tarda serata nella notte tra il 4 e il 5 maggio 2017. Non si conoscono ancora gli ideatori della inquietante messa in scena.

Minacce di morte ai giocatori della Roma: l’avvertimento

Un terribile avvertimento. La Roma giallorssa oggi, venerdì 5 maggio 2017, si è svegliata e si è subito ritrovata in un incubo. Nella notte è stato esposto al Colosseo, più precisamente in via degli Annibaldi, uno striscione minatorio con su scritto: “Un consiglio, senza offesa… dormite con la luce accesa” e sotto di esso, impiccati, tre manichini che indossavano le maglie dei giocatori della Roma Salah, De Rossi e Nainggolan. Una minaccia di morte in piena regola sulla quale stanno indagando le forze dell’ordine.

Sebbene non si conoscano gli autori del terribile gesto, sembrerebbero già da escludere i tifosi della Roma. Seppur scottati dalla sconfitta nel derby, essi non dovrebbero arrivare a tanto. Più probabile l’ipotesi laziale: già in occasione della stracittadina, infatti, i tifosi della Lazio hanno esposto lo striscione “Arrivederci al prossimo incubo”, che avessero già in mente la messa in scena al Colosseo? Lo striscione con i manichini impiccati sono stati rimossi, la minaccia però resta. Le indagini sono in corso.