Mostra Botero a Roma 2017: Caratteristiche Opere, Date, Orari, Costo Biglietti

Dal 5 maggio al 25 agosto sarà possibile ammirare al Vittoriano di Roma le opere di Botero: date, orari e costo dei biglietti d'ingresso della mostra

A partire dal 5 maggio e fino al 25 agosto 2017 Roma ospiterà, in concomitanza alle intense prime domeniche di ogni mese l’irriverente Botero con le sue opere nella suggestiva cornice del Vittoriano.

Con l’arrivo della bella stagione la Città Eterna intensifica gli eventi per rendere sempre viva e completa l’offerta culturale per i suoi turisti e non poteva assolutamente mancare il nostro Alert su quello che è considerato uno degli eventi artistici più agognati della Primavera-Estate 2017. Dal 5 maggio al 27 agosto infatti il Complesso del Vittoriano ospiterà le opere dell’artista colombiano ormai noto nel mondo per la ritrattistica ironica di soggetti che oggi definiremmo “curvy” , presi nella quotidianità come in un’istantanea di vita che permane sulla tela, incorrotta nel tempo.

Mostra di Botero al Vittoriano: le caratteristiche delle opere 

L’artista, originario di Medellin che oggi ha 85 anni, è da sempre una figura controversa nel mondo dell’Arte Contemporanea: se da un lato è infatti amato dal grande pubblico, dall’altro il suo operato genera dissensi e divide l’opinione che critici d’arte e colleghi abbiano di lui. In particolare, proprio i critici spesso con fermezza hanno affermato in passato che non fosse ascrivibile all’Arte Contemporanea, o con snobismo che le figure da lui riprodotte rimarcassero solo gente ordinaria e paffuta presa in un contesto quotidiano ripetitivo. Altri ancora, più incisivi come Arthur Danto si sono sbilanciati nel dire che non fossero invece “sufficientemente serie da richiamare l’attenzione della critica”. Eppure non è solo frutto di un caso se le sue opere, ormai Iconiche siano conosciutissime.

E’ indiscutibile che il suo tratto distintivo, la sua “cifra stilistica” sia proprio nel suo stile peculiare di ritrattistica: Botero è infatti un pittore figurativo, ma non può assolutamente identificarsi fra i realisti proprio perché egli, più volte interrogato sul perché della raffigurazione di persone cosiddette “grasse” ha sempre risposto di considerare i volumi nella sua interezza, per donare alle forme e i contorni una sensualità vibrante. Nascono così le forme “dilatate” che l’hanno reso celebre e per le quali egli ribatte semplicisticamente di non essere ossessionato da figure e persone grasse quando scolpisce o dipinge; la sua idea è sempre e comunque ancorata al Volume, che si tratti di un paesaggio o di un animale, di una palma o per l’appunto di un uomo e una donna.

Le sue figure si riferiscono alla Realtà, ma effettivamente non la rappresentano. Si potrebbe allora erroneamente credere che questo tipo di “distorsione” risulti privo di contenuti giacché non ancorato ad un obiettivo, per un risultato di produzioni caricaturali e apparentemente inconsistenti. Invece, paradossalmente tutto assume significato nella sua estetica visto che l’intera produzione artistica “deformata” verta e si muova sempre spinta dal desiderio di incrementare la sensualità nelle sue opere.

Se quanto affermato induce a comprendere meglio la sua produzione artistica vien da sé anche e soprattutto arrivare a dedurre, empaticamente. cosa muova con successo il tutto: in molte culture delle società primitive infatti Bellezza e Abbondanza erano concetti complementari, sintomo di benessere, gioia di vivere e appagamento esistenziale. Allo stesso modo –e per lo stesso principio- le sue forme rappresentano il piacere, la celebrazione della Vita poiché è l’abbondanza stessa a suggerire Vitalità.

Mostra di Botero a Roma: date, orari d’apertura e prezzi dei biglietti

Se questo breve affaccio sul suo mondo e la sua linea di pensiero dovesse avervi incuriosito a sufficienza non resta che ribadire l’appuntamento con i suoi ultimi trent’anni di attività artistica a partire dal 5 maggio e fino ad agosto al Complesso del Vittoriano: dal lunedì al giovedì 9:30-19-30.; venerdì e sabato 9:30-22:00; domenica 9:30 20:30.

Il costo del biglietto intero è di 12 €, audioguida inclusa, mentre il ridotto è fissato sui 10 €. Sono acquistabili online dal sito www.ilvittoriano.com cliccando alla voce “Acquista ticket”. Per info e prenotazioni potete contattare il numero +39 06-8715111.

Laureata in Belle Arti, Dipartimento di Arti Visive ha scelto di fare della Decorazione Artistica, in ogni forma la sua vita. Pugliese di nascita, spezzina d’adozione ha sempre un nuovo libro con sé; ama i viaggi, la fotografia, il buon cibo e predilige i film storici. Freelance Editor per Newsly.it e NailsArt.it scrive per dare voce alle idee, per lasciare che si concretizzino e possano dare nuova forma e sostanza al mondo che la circonda.