Mostra del Cinema di Venezia: “Une Vie” di Stéphane Brizé

Mostra del Cinema di Venezia:

A una settimana dall’inizio della 73esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia oggi la presentazione di “Une Vie”.

Adattamento del romanzo di Guy de Maupassant, “Une Vie” di Stéphane Brizé è una storia ambientata nella Normandia di inizio ‘800 ma che risulta oggi molto attuale. Il film parla di Jeanne, figlia di un ricco possidente che conduce una vita spensierata. Il film si apre su una scena in cui Jeanne coltiva l’orto insieme a suo padre; in una Francia appena uscita dalla Rivoluzione, avere un terreno da coltivare significava possedere un certo status sociale. Ma la vicenda si concentra in particolare su Jeanne che, una volta sposata subisce tanti dolori e pochissime gioie. Il contesto sociale serve, ancora una volta nei film di Brisé, a raccontare meglio il cuore di un personaggio e le sue dinamiche psicologiche.

Molto interessanti le scelte registiche che vedono la scelta di un formato 4:3 con inquadrature strette, spesso fatte con macchina a mano e incentrate il più delle volte sulla sola protagonista. Fotografia sublime, che spesso sceglie riprese con tagli documentaristici. L’attrice che interpreta Jeanne è Judith Chemla, che incarna alla perfezione le caratteristiche del suo personaggio, dolce e malinconica.

Il film verrà presentato oggi alle 16:30 in Sala Grande.

Leggi anche: